Quali sono le 3 cose false che dicono di voi, e invece qual è la verità? È la domanda, semplice ma che nasconde significati molteplici, che Fanpage.it ha deciso di porre agli utenti di TikTok nella sua prima challenge siglata in partnership con la piattaforma di condivisione video. All'iniziativa – lanciata con l'hashtag #diconodime e dedicata a combattere la chiusura che si cela dietro a etichette e pregiudizi – hanno già aderito migliaia di utenti tra i quali anche il giovane influencer (nonché italiano più seguito su TikTok) Luciano Spinelli.

Chi è Luciano Spinelli

Classe 2000, nato e cresciuto a Monza, Spinelli ha già pubblicato due libri (Insieme, e Per sempre) dopo essere diventato celebre online per la sua attività su YouTube e Musical.ly – il predecessore di TikTok. Dal debutto su YouTube nel 2015, i suoi contenuti gli sono valsi la curiosità e l'affetto di una schiera sempre più nutrita di seguaci, e ad oggi Spinelli fa il pieno di follower su tutti i profili social – anche se il seguito più consistente continua a provenire dalle piattaforme video. Su TikTok Spinelli è il creator più popolare anche se, con la notorietà, attorno al giovane non hanno tardato a concentrarsi ben presto gossip e malelingue.

Cosa ha raccontato per #diconodime

Proprio questo fatto probabilmente lo ha reso particolarmente adatto a partecipare alla challenge promossa da Fanpage.it: nel suo #diconodime, Spinelli racconta infatti di essere spesso accusato di essere poco interessato ai suoi fan e di avere una "vita perfetta", oltre che di avere una relazione in realtà inesistente. Tutto falso, assicura lui che al termine della challenge si definisce semplicemente "semplicemente un ragazzo normale".

#Diconodime, come partecipare alla challenge

Alla challenge stanno partecipando numerosi influencer e creator popolari, ma la sfida lanciata da Fanpage.it sulle pagine di Tiktok in realtà è rivolta a tutti, e soprattutto a chi da etichette e pregiudizi teme di sentirsi schiacciato e definito: parlarne può aiutare a disinnescare il potenziale negativo di questi comportamenti e stigmatizzarlo con l'aiuto di tutti gli iscritti alla piattaforma. Per partecipare basta realizzare un contenuto corredato dell'hashtag #diconodime, parlare dei tre pregiudizi più fastidiosi sul proprio conto e svelare infine come invece stanno realmente le cose. I video dei partecipanti alla sfida sono stati visti finora da più di 10 milioni di iscritti al social.