tiktok rapporto trasparenza

I dipendenti dediti alla sicurezza aeroportuale negli Stati Uniti non potranno più usare TikTok, o almeno non per attività istituzionali. Dopo il dipartimento della sicurezza e diversi rami dell'esercito, anche la TSA statunitense – la Transportation Security Administration, che negli USA si occupa di controlli ai check in e molto altro – ha deciso di impedire al suo personale di utilizzare la popolare app di condivisione video.

I timori per la privacy

La notizia arriva dalla CBS, secondo la quale la comunicazione ai dipendenti sarebbe arrivata poco dopo la richiesta contenuta in una lettera indirizzata da un senatore statunitense di area democratica all'amministratore in carica dell'agenzia. Nella missiva si chiedeva alla TSA di interrompere l'utilizzo dell'app sulla base degli stessi timori che già mesi fa sono stati alla base dell'abbandono di TikTok da parte di altri rami del governo: il sospetto cioè che l'app possa rastrellare informazioni sensibili su chi la utilizza e che la provenienza cinese della società di sviluppo possa mettere questi dati nelle mani del governo di Pechino. ByteDance aveva già risposto tempo fa a queste accuse rispedendole al mittente, ma evidentemente le spiegazioni fornite non sono state giudicate sufficienti dai membri del governo e dai politici USA.

L'operato dei dipendenti su TikTok

Su TikTok il personale della TSA ora interdetto dall'utilizzo dell'app si limitava a pubblicare video nei quali venivano illustrati i dettagli di alcune delle procedure di controllo dei passeggeri che sono alla base del lavoro dell'agenzia. Il lavoro di divulgazione era stato intrapreso per raggiungere il pubblico di giovani e giovanissimi che frequenta la piattaforma, ma era comuque effettuato attraverso il profilo personale dei dipendenti; questi ultimi possono chiaramente continuare a utilizzare TikTok a titolo personale, ma virando dalla tipologia di contenuti pubblicata finora e inerenti le attivtà dell'agenzia