facebook blocco censura

Ormai gli sviluppatori di Facebook hanno preso l'abitudine di trarre ispirazione dai colleghi di Instagram per portare sul social network nuove funzionalità. L'ultima caratteristica che sta per fare il salto è una cerchia degli amici più stretti o dei famigliari ai quali mostrare le storie più intime lasciandole fuori dalla portata dell'intera lista di conoscenti sulla piattaforma. L'arrivo della novità è stato anticipato dalla sviluppatrice Jane Wong quando non era ancora stato reso noto, anche se Facebook ne ha già confermato l'autenticità a TechCrunch.

La funzionalità riprende senza troppi complimenti quella che su Instagram è la lista degli Amici più stretti: permette cioè di definire – all'interno della lista dei propri amici – un sottoinsieme di profili appartenenti alle persone con le quali si è più in confidenza. L'idea è che a questi ultimi si possano voler mostrare Storie ispirate al quotidiano con più spontaneità rispetto a quanto avverrebbe per un contenuto pensato per la totalità dei seguaci: la novità si manifesterà all'interno di Facebook sotto forma di una ulteriore modalità di condivisione che permetterà di inoltrare le Storie e le foto a una lista di Preferiti, che riceveranno notifica dei nuovi contenuti attraverso Messenger.

Per il momento è poco chiaro quale sarà il futuro di questa funzionalità: Facebook ha dichiarato di non aver neppure iniziato a testarla internamente, e del resto il social network blu dispone già da tempo di una serie di opzioni dedicate alla privacy molto variegate, che permettono di creare diverse liste per la condivisione dei contenuti dedicate a più gruppi separati. Gestire più liste del genere in effetti non è così immediato: storicamente gli utenti non si sono mai dimostrati particolarmente interessati alla possibilità, e anche dopo le preoccupazioni a tema privacy connesse a Facebook emerse negli ultimi mesi questi controlli non sono stati presi d'assalto.

La tipologia di lista svelata in queste ore del resto non sembra voler necessariamente limitare la diffusione dei contenuti come accade con gli Amici più stretti di Instagram. La meccanica impiegata sia identica a quella del social network fotografico, ma nel menù di condivisione è possibile condividere i contenuti contemporaneamente anche sulla normale bacheca; lo scopo insomma sembra differente: incoraggiare gli iscritti a condividere più spesso i loro contenuti, mettendo loro a disposizione una lista di contatti preferiti semplice da impostare.