Mentre i download dell'app Immuni hanno superato quota 7 milioni e mezzo arrivando a più di 1 milione di installazioni in appena una settimana, l'app continua a soffrire di problemi di gioventù e compatibilità su alcuni telefoni. Le ultime segnalazioni di malfunzionamenti riguardano gli iPhone con iOS 14, l'ultima versione del sistema operativo sviluppata da Apple e resa disponibile per i telefoni poche settimane fa: secondo quanto affermato da alcuni utenti in Rete infatti, dall'installazione dell'ultimo aggiornamento il software per il tracciamento dei contagi da coronavirus ha smesso di funzionare per tutti correttamente e di mostrare le notifiche di esposizione.

La prima segnalazione è arrivata su Facebook dal giornalista tecnologico Pino Bruno ed è stata ripresa da Il Sole 24 Ore in questi giorni: secondo la testimonianza, l'app non riesce a comunicare correttamente con la porzione di iOS che consente le notifiche di esposizione — ovvero la componente fondamentale che permette agli iPhone di interagire con gli altri smartphone a portata di bluetooth e di comunicare agli utenti se sono entrati in vicinanza con un telefono appartenente a un nuovo contagiato. Visitare la relativa sezione del sistema operativo per attivare il collegamento tra Immuni e le notifiche di esposizione — prosegue la segnalazione — restituisce una paginata bianca che per di più blocca l'app in modo indefinito.

Come risolvere temporaneamente il bug

Il problema sembra colpire una ristretta minoranza di utenti, ma è comunque stato segnalato più volte tra Twitter e Facebook. Da Immuni fanno sapere di non aver riscontrato bug all'interno della propria app, il che fa pensare — è l'ipotesi che circola su forum di supporto di altre app di notifica provenienti da altri Paesi — che il problema dipenda da un cambiamento apportato dagli sviluppatori Apple all'interno di iOS 14 rispetto alla versione precedente.

La soluzione è semplice ma temporanea: per riattivare il canale di comunicazione tra Immuni e le notifiche di esposizione di iOS basta andare nelle Impostazioni del telefono e poi cercare la voce Ripristina: nella lista delle opzioni disponibili, quella che Ripristina posizione e privacy dovrebbe riportare Immuni a un funzionamento corretto. Nel frattempo, è probabile che il problema verrà risolto definitivamente nel prossimo aggiornamento minore di iOS.