29 Giugno 2015
10:16

Apple, depositato il brevetto di una tecnologia per individuare la nostra posizione negli edifici

Un brevetto depositato da Apple ha svelato i piani futuri di Trova i miei Amici: tracciare i contatti anche all’interno degli edifici, con notifiche personalizzate in grado di avvisarci se un amico entra o esce da un determinato luogo.
A cura di Marco Paretti

Introdotta in contemporanea con iOS 5 nel 2011, l'applicazione Trova i miei Amici permette di condividere la nostra posizione con i propri contatti, i quali possono vedere dove ci troviamo semplicemente accedendo al software. Un brevetto depositato da pochi giorni ha svelato i piani futuri di Apple per l'applicazione finora non utilizzatissima: tracciare i contatti anche all'interno degli edifici, con notifiche personalizzate in grado di avvisarci se un amico entra o esce da un determinato luogo. Individuata da AppleInsider, la funzionalità rappresenta un'ulteriore mossa dell'azienda di Cupertino verso il miglioramento del suo servizio di mappe.

Le nuove funzioni si basano su una tecnologia chiamata geofencing: in breve, sfrutta una sorta di "barriera" virtuale attorno ad un luogo specifico per segnalare quando, per esempio, si dimentica lo smartphone a casa o un utente esce dall'edificio. L'applicazione permette già di tracciare una persona – previo consenso, ovviamente – ma in futuro Apple punta a migliorare questo servizio con un sistema di notifiche – tramite SMS o email – legate a contesti particolari. Per esempio, un genitore potrebbe ricevere una notifica quando il figlio entra ed esce da scuola o quando un parente si avvicina ad un aeroporto.

Inoltre, la nuova tecnologia è in grado di sfruttare alcuni nodi collocati all'interno degli edifici per individuare con precisione la posizione del contatto negli spazi chiusi. All'interno di questa rete di nodi sarà inoltre possibile sfruttare la condivisione della propria posizione anche senza connessione ad internet, utilizzando proprio la rete offline fornita dalla tecnologia. Il concetto è lo stesso alla base degli iBeacons; una rete di piccoli dispositivi in grado di connettersi tramite bluetooth ai nostri smartphone per tracciarne la posizione all'interno di spazi chiusi. Possono essere utilizzati a scopri pubblicitari o, come in questo caso, di condivisione della propria posizione. Il passo successivo – sempre che Apple decida di introdurre effettivamente questa funzionalità all'interno di Trova i miei Amici – sarà quello di implementare la navigazione in interni anche nell'applicazione Mappe, per esempio per visitare musei o altri luoghi pubblici.

Apple, depositato il brevetto per lo sblocco dell'iPhone tramite il riconoscimento facciale
Apple, depositato il brevetto per lo sblocco dell'iPhone tramite il riconoscimento facciale
Apple Ring, depositato il brevetto di un anello intelligente
Apple Ring, depositato il brevetto di un anello intelligente
Apple, depositato un nuovo brevetto per una fotocamera con 3 sensori e lenti zoom
Apple, depositato un nuovo brevetto per una fotocamera con 3 sensori e lenti zoom
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni