26 Febbraio 2015
10:41

Apple dovrà pagare 533 milioni di dollari per violazione di brevetti: “Faremo ricorso”

Una giuria federale ha imposto ad Apple il pagamento di 532,9 milioni di dollari ad una compagnia texana secondo la quale iTunes avrebbe infranto alcuni brevetti di sua proprietà. L’azienda è la Smartflash e accusa Apple di aver violato tre brevetti per un totale di circa 852 milioni di dollari di danni.
A cura di Marco Paretti

Una giuria federale ha imposto ad Apple il pagamento di 532,9 milioni di dollari ad una compagnia texana secondo la quale iTunes avrebbe infranto alcuni brevetti di sua proprietà. L'azienda è la Smartflash e accusa Apple di aver violato tre brevetti per un totale di circa 852 milioni di dollari di danni.
L'azienda di Cupertino ha già negato ogni tipo di azione illecita e ha già confermato che farà ricorso in appello; una pratica comune per Apple, che ha già avuto successo numerose volte in situazioni simili. L'accusa riguarda alcuni sistemi d'accesso e di stoccaggio dei dati di iTunes.

"Smartflash non crea prodotti, non ha dipendenti, non genera posti di lavoro, non ha presenza negli Stati Uniti e sta sfruttando il nostro sistema di brevetti per cercare royalties per tecnologie inventate da Apple" ha spiegato un portavoce dell'azienda di Cupertino "Ci rifiutiamo di pagare per idee che i nostri dipendenti hanno impiegato anni a migliorare e purtroppo non abbiamo altra scelta se non portare questa battaglia all'interno di un tribunale".
Secondo Apple le accuse sono mere supposizioni e i danni, se fossero confermati, ammonterebbero a non più di 4,5 milioni di dollari. Questo perché, secondo molti, l'azienda texana sarebbe una di quelle compagnie che vengono definite "Patent Troll", troll del brevetti. Aziende, cioè, create solamente allo scopo di sfruttare brevetti di terzi e collezionare royalties, facendo poi causa alle grandi aziende.

Smartflash non ha mai creato nessun prodotto, ma conta sette brevetti depositati tra il 2008 e il 2012. Elemento ancora più sospetto: la sede dell'azienda si trova sulla stessa strada del tribunale. Negli anni Smartflash ha intentato cause anche ad altri colossi del settore, tra i quali Google e Samsung.
È improbabile, quindi, che Apple sarà costretta a pagare 533 milioni di dollari, ma, anche se dovesse farlo, probabilmente sarebbe una faccenda di poco conto: attualmente nelle casse dell'azienda di Cupertino sono presenti più di 170 miliardi di dollari.

Accordi segreti tra Apple e Google: il giudice conferma la multa di 415 milioni di dollari
Accordi segreti tra Apple e Google: il giudice conferma la multa di 415 milioni di dollari
Apple brevetta un iPhone flessibile [FOTO]
Apple brevetta un iPhone flessibile [FOTO]
Apple brevetta la penna smart [FOTO]
Apple brevetta la penna smart [FOTO]
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni