7 Giugno 2021
19:17

Apple ha annunciato iOS 15: cosa c’è nel prossimo aggiornamento del tuo iPhone

Era uno degli invitati più attesi e ovvi alla Worldwide developers conference 2021 di Apple, e alla fine eccolo: iOS 15, il prossimo aggiornamento del sistema operativo di iPhone, è stato annunciato nella giornata iniziale della conferenza della casa di Cupertino dedicata agli sviluppatori. Ecco tutte le novità.
A cura di Lorenzo Longhitano

Era uno degli invitati più attesi e ovvi alla WWDC 2021, e alla fine eccolo: iOS 15, il prossimo aggiornamento del sistema operativo di iPhone, è stato annunciato nella giornata iniziale della conferenza della casa di Cupertino dedicata agli sviluppatori. Come di consueto il software sarà messo a disposizione a partire già da oggi per gli sviluppatori e da lulgio per tutti coloro che vorranno provarlo in anteprima, ma debutterà ufficialmente nella sua versione completa soltanto questo autunno, quando sarà rilasciato insieme ai prossimi iPhone. Le novità annunciate del resto sono numerose.

Le novità di FaceTime

Miglioreranno le videochiamate di Facetime con flussi audio registrati e riprodotti con più precisione, in modo da simulare la loro posizione nello spazio. Nuovi algoritmi isoleranno l'audio degli interlocutori da quello ambientale, per parlare in tranquillità in ogni situazione. In modo simile, la modalità ritratto sfoca lo sfondo delle chiamate, mentre i nuovi link permettono di organizzare videochiamate e condividerle in calendari, social e piattaforme di messaggistica. Il supporto per i telefoni e i dispositivi Android permetterà a milioni di persone di unirsi alle chiamate FaceTime, ma la novità più interessante è Shareplay che permetterà di condividere schermate, video e brani e perfino app come giochi e social network all'interno di una videochiamata.

Un sommario per le notifiche

Con iOS 15 è in arrivo anche un nuovo sistema di gestione delle notifiche chiamato sommario, che permette di rimandare quelle meno importanti ai momenti meno intensi della giornata. Il sistema è guidato da algoritmi di AI che tentano di dare priorità a ciascun avviso.

Il sistema Focus permette di controllare in che modo il telefono tenterà di attirare l'attenzione nelle diverse fasi della giornata. Silenzioso e vibrazione non saranno più le uniche due modalità di interazione disponibili, ma altri set predefinibili potranno essere utilizzati al loro posto per chi sta lavorando, guidando, giocando o rilassandosi, originando nuove combinazioni di suonerie, consentendo di essere raggiunti solo da alcune tipologie di contatti o solamente da alcune app.

La carta di identità sul telefono

Il sistema di chiavi virtuali reso possibile dai chip ultra wideband presenti all'interno degli ultimi iPhone si espande per includere numerosi servizi e prodotti — da catene di hotel a parchi di divertimento — ma soprattutto per memorizzare la propria carta di identità nel telefono, da mostrare in luoghi come aeroporti e altre strutture che supporteranno la funzionalità (almeno negli Stati Uniti).

Salute condivisa

Gli accelerometri del telefono saranno tarati per comprendere gli aspetti significativi della camminata di ciascun utente come lunghezza del passo, e stabilità generale dell'incedere. Quando questi parametri daranno risultati preoccupanti, il telefono potrà lanciare un avviso al riguardo e avvisare il proprietario che rischia di cadere, e consigliare esercizi per il fitness o per migliorarsi. Questi dati, insieme a quelli registrati da Apple Watch, possono essere condivisi con altri membri della famiglia per rimanere aggiornati sullo stato di salute di tutti.

Le altre novità

Tra le altre novità sono inclusi un sistema di riconoscimento del testo che intercetta numeri e lettere all'interno delle foto per memorizzarli e condividerli con i contatti, in modo simile a quanto fa Google Lens all'interno delle app del colosso di Mountain View. La ricerca universale all'interno di iPhone può ora cercare anche all'interno delle foto gli oggetti o i volti richiesti. La galleria fotografica si arricchisce di funzionalità che permettono di creare brevi video e compilation a partire dalle immagini e delle clip in memoria. All'interno dell'aggiornamento sarà presente anche una nuova app Mappe dalla grafica completamente rinnovata, con numerosi dettagi in più su incroci e strade sovrapposte e indicazioni stradali in realtà aumentata.

Su iPadOS cambiano schermata home e multitasking

Anche il sistema operativo dedicato ai tablet si aggiorna alla versione 15, che finalmente aggiunge la libreria di app e la possibilità di posizionare i widget nella schermata home in modo facile e intuitivo. Un'altra novità decisamente attesa è un nuovo sistema per il multitasking con controlli più semplici, la possibilità di aprire finestre per una terza app da utilizzare in contemporanea e uno scaffale per mantenere tutte le app in attesa di essere riportate in primo piano. Con Swift playgrounds è infine possibile imparare a programmare nel linguaggio Swift direttamente dallo schermo dell'iPad e portare semplici app fino alla pubblicazione.

Migliora la privacy

All'interno di iOS 15 e iPadOS 15 i messaggi di posta vengono aperti senza rivelare da dove sono stati aperti, mentre Safari avvisa quando i siti web tentano di raggiungere i dati sensibili degli utenti. L'assistente vocale Siri diventa più sicuro e — incidentalmente — più veloce, dal momento che sarà in grado di elaborare molti comandi direttamente sul telefono. Lo stoccaggio online di iCloud si arricchisce di una opzione per passare i dati di accesso ad amici o parenti dopo la morte.

Su quali iPhone si può installare iOS 15
Su quali iPhone si può installare iOS 15
iOS 15 arriva oggi: tutte le novità e come effettuare l'aggiornamento
iOS 15 arriva oggi: tutte le novità e come effettuare l'aggiornamento
Apple è pronta a presentare iOS 15: ecco quando inizia la WWDC
Apple è pronta a presentare iOS 15: ecco quando inizia la WWDC
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni