Chi lavora tutto il giorno al PC sa bene che uno dei drammi peggiori che possono accadere durante l'utilizzo è l'eventualità che delle briciole finiscano sulla tastiera. Presto, però, potrebbe non essere più un evento così grave. Apple ha infatti depositato un brevetto che descrive una tastiera resistente alle briciole. I documenti registrati dall'azienda di Cupertino mostrano infatti un sistema in grado di resistere alle briciole e impedirgli di insinuarsi sotto ai tasti e bloccare potenzialmente il corretto funzionamento della tastiera. Si parla di due diversi metodi ipotizzati da Apple: sigillare completamente i buchi o sfruttare una membrana che spara aria ogni volta che viene premuto un tasto.

Chiaramente Apple vuole provare a mettere fine al problema delle briciole che possono insinuarsi sotto ai tasti dei suoi prodotti, non tanto per le sue tastiere senza fili facilmente sostituibili, quanto per quelle integrate all'interno dei suoi portatili che, soprattutto nel caso degli ultimi MacBook (anche della linea Pro) risultano difficilmente riparabili se non cambiando totalmente la parte inferiore del dispositivo o, peggio, l'intero computer portatile. Il brevetto è stato depositato l'8 settembre 2016, un giorno dopo l'annuncio dell'iPhone 7, ma è stato approvato solo nel corso degli ultimi giorni.

Come sottolineato dal brevetto, i tasti di una tastiera possono essere compromessi da liquidi e piccoli frammenti solidi come le briciole. Oltre ad impedire il movimento dei tasti, questi elementi potrebbero danneggiare in maniera permanente il funzionamento dei tasti richiedendo una sostituzione della tastiera: la semplice pulizia può essere svolta togliendo accuratamente i tasti dal loro supporto, ma se la tastiera si rompe c'è poco da fare. Ovviamente, trattandosi di un brevetto, non è detto che Apple introduca effettivamente la tecnologia all'interno dei suoi prodotti.