Che Apple sia sempre stata particolarmente gelosa delle sue idee e proprietà intellettuali è risaputo, ma l'ultimo tentativo di difendersi da eventuali plagi sta facendo discutere. La casa di Cupertino ha infatti recentemente fatto causa a Prepear, una piccola app di ricette salutiste che ha come unica colpa quella di aver scelto come logo una pera stilizzata. La grafica secondo Apple rassomiglia troppo a quello della celebre mela morsicata, e per questo rischia di danneggiare i propri affari.

Prepear è un'app nata circa 5 anni fa che permette semplicemente di salvare le proprie ricette preferite, pianificare i pasti, compilare liste della spesa e farsi consegnare frutta e verdura a domicilio; il nome è basato su un gioco di parole tra le parole inglesi prepare e pear, motivo per cui come logo è stata scelta proprio una pera. L'app insomma non ha niente a che vedere con le attività di Apple, che dal canto suo ha già dovuto muoversi in passato contro soggetti pronti a registrare loghi simili al suo per trarne profitto.

🍐Hey Everyone! I NEED YOUR HELP! Natalie here…… I know there are a lot of heavy things going on in the world right now, and this is nothing in comparison, but I need your help in a situation that is affecting me, my family, and my coworkers. Please help! Many of you know I started Prepear almost 5 years ago. It is an app that you can store all your recipes in one place, plan your meals, make grocery lists, and get your groceries delivered all in one place. Recently Apple, Yes, trillion dollar Apple, has decided to oppose and go after our small business trademark saying our pear logo is too close to their apple logo and supposedly hurts their brand? This is a big blow to us at Prepear. To fight this it will cost tens of thousands of dollars. The CRAZY thing is that Apple has done this to dozens of other other small business fruit logo companies, and many have chosen to abandon their logo, or close doors. While the rest of the world is going out of their way to help small businesses during this pandemic, Apple has chosen to go after our small business. I’m not trying to get anyone to stop using or buying Apple products. I feel a moral obligation to take a stand against Apple's aggressive legal action against small businesses and fight for the right to keep our logo. We are defending ourselves against Apple not only to keep our logo, but to send a message to big tech companies that bullying small businesses has consequences. HOW YOU CAN HELP: 1 Sign the petition (link in bio) 2 Share that same link on Facebook, Instagram, Twitter, etc. http://chng.it/QPd2mRYW #savethepearfromapple Thank you so much!!!

A post shared by Connected Cooking App (@prepearapp) on

Il caso di Prepear però non sembra però appartenere a quest'ultima categoria: l'app fa capo a Super Healthy Kids, una piccola attività negli Stati Uniti specializzata in consulenza alimentare e priva delle risorse economiche per far fronte all'attacco di un colosso che si sta apprestando a raggiungere i 2 trilioni di valore in borsa. Stando a Prepear opporsi ad Apple costerà all'azienda "decine di migliaia di dollari", mentre altre aziende che si sono trovate in situazioni simili "hanno dovuto abbandonare il proprio logo oppure chiudere i battenti". Per questo motivo la titolare ha deciso di rendere pubblica la vicenda, con un intervento su Instagram e una petizione su Change.org nella quale è possibile chiedere ad Apple di rinunciare alla causa intentata contro la piccola azienda.