Macbook pro retina 15

Apple ha annunciato di dover sostituire le batterie di alcuni suoi MacBook Pro a causa di problematiche che, secondo l'azienda, potrebbero portarle ad "espandersi". Questa volta i dispositivi richiamati per un problema tecnico non sono quindi iPhone, ma gli ultimi modelli dello di MacBook Pro da 13 pollici senza Touch Bar. Non è chiaro quanti siano i Mac coinvolti da questa problematica, ma Apple ha spiegato che il problema riguarda i computer prodotti tra ottobre 2016 e ottobre 2017. Nonostante il richiamo, l'azienda di Cupertino ha specificato che non ci sono rischi per la sicurezza degli utenti.

Insomma, la batteria a rischio espansione non significa che rischia di esplodere mentre viene utilizzata dagli utenti. In ogni caso, però, il malfunzionamento delle batterie rappresenta un grave problema tecnico che ovviamente influenza la possibilità di utilizzare il proprio computer, quindi il consiglio è quello di controllare il prima possibile se il MacBook è coinvolto dal richiamo attraverso lo strumento messo a disposizione da Apple. Per farlo, infatti, basta recarsi sulla pagina ufficiale del problema ed inserire il seriale del proprio Mac.

Infine, se la batteria del vostro MacBook ha cominciato a dare problemi o a non mantenere più la carica come un tempo, questa potrebbe essere l'occasione buona per ottenere un rimpiazzo senza dover sborsare un euro. Peraltro il ritiro è retroattivo: se avete già pagato per un rimpiazzo in passato a causa della problematica, Apple vi rimborserà il prezzo della riparazione. Una volta controllato se il proprio computer rientra nel programma di ritiro, vi basterà recarvi presso un Apple Store o un centro autorizzato della mela, oppure organizzare un ritiro direttamente a casa del MacBook per risolvere la questione in breve tempo ed evitare problematiche più gravi.