2 Aprile 2011
09:05

Apple rinnova MobileMe

La Apple sta per lanciare sul mercato MobileMe ad un prezzo annuale di 20€.
A cura di Gabriella Conte

Probabilmente, il mese d'aprile sarà molto importante per Apple (speriamo solo non sia un pesce d'aprile!).

L'azienda probabilmente presenterà, infatti il servizio iOS 5 maps ed anche il nuovo MobileMe.

Il nuovo servizio potrebbe diventare una sorta di nuovo tool, che permetterà all'utente di possedere i propri contenuti digitali: fotografie, musica, documenti, contatti ed altro.

MobileMe si comporterà, insomma, come un servizio di memoria dati, la quale ci consentirà l'archiviazione dei file per possederne una copia. Copia che, successivamente, potremmo riscaricare! Lo potremo usare insomma  come una periferica di archiviazione di dati e contenuti, il quale ci consentirà di avere sempre una copia di back-up di questi contenuti.

Prezzo? Molto probabilmente si aggirerà intorno ai 20 € annui, con la delusione di chi si aspettava un servizio gratuito e con la consapevolezza, però, che fino ad oggi si aggira sui 99 $.

Ma cosa é cambiato in MobileMe?

Apple ha apportato modifiche dall'interfaccia grafica al servio mail, all'introduzione dell'applicazione Trova il mio iPhone in App Store. Quest'ultima consente l'accesso al servizio di localizzazione iPhone ed iPad. Grazie al servizio di tracciamento sui dispositivi Apple, una volta effettuata la registrazione, é possibile localizzare il dispositivo (iPhone, iPad o iPod touch) sulla mappa e inviare un messaggio o fargli emettere un suono, oppure bloccare o cancellare tutti i dati personali dal dispositivo (sempre e rigorosamente, a distanza).

Non ci resta che aspettare e scoprire il nuovo MobileMe e quali siano le voci fondate…

La Apple mania è neurologicamente paragonabile alla Fede
La Apple mania è neurologicamente paragonabile alla Fede
Apple: per Fortune è l'azienda con la migliore reputazione al mondo
Apple: per Fortune è l'azienda con la migliore reputazione al mondo
Gli azionisti Apple si spazientiscono:
Gli azionisti Apple si spazientiscono: "vogliamo i dividendi"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni