Apple potrebbe presto offrire ai suoi dipendenti delle navette a guida autonoma in grado di trasportarli dalle aree limitrofe ad Apple Park, il quartier generale della mela morsicata. A riportare l'indiscrezione il New York Times che riporta la notizia rivelata da cinque dipendenti Apple che per ovvie ragioni non hanno voluto svelare la loro identità.

Secondo la fonte, dunque, presto il colosso di Cupertino potrebbe mettere a disposizione di tutti i dipendenti delle speciali navette che saranno realizzate sfruttando mezzi di altri produttori. Dagli ultimi rumor, infatti, sembrerebbe che l'azienda capitanata da Tim Cook abbia deciso di rimandare Project Titan e anziché costruire la propria auto elettrica a guida autonoma avrebbe deciso di sviluppare le tecnologie necessarie per rendere i veicoli autonomi da installare su mezzi di altre aziende. Per avviare questo nuovo progetto l'azienda avrebbe iniziato ad utilizzare il suo know-how per offrire ai propri dipendenti un servizio navetta automatizzato ribattezzato PAIL (Palo Alto to Infinite Loop).

Inoltre gli ingegneri Apple avrebbero iniziato a modificare una serie di veicoli commerciali offerti da un importante produttore automobilistico con le tecnologie Apple, così da continuare a sperimentare nel settore delle auto a guida autonoma. Nessuna novità invece per quanto riguarda Project Titan che secondo il New York Times potrebbe essere stato accantonato per concentrare l'attenzione sulla tecnologia alla base della Apple Car che potrebbe presto venir impiegata all'interno dei veicoli di altri produttori.