Una delle funzioni più apprezzate introdotte negli ultimi tempi sulla piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp è quella per eliminare definitivamente i messaggi inviati per sbaglio anche dai telefoni dei contatti ai quali sono stati inviati per sbaglio. La caratteristica ha salvato numerosi utenti da situazioni imbarazzanti, ma non è perfetta. Secondo quanto scoperto recentemente da un ricercatore informatico infatti, l'opzione non funziona in modo infallibile su tutti gli smartphone, e in particolare non è in grado di cancellare definitivamente foto e video dagli iPhone.

Su questi dispositivi infatti i contenuti multimediali ricevuti vengono salvati automaticamente da iOS all'interno di una cartella alla quale WhatsApp però non ha il permesso di accedere; quando l'app tenta di cancellare eventuali foto e video su richiesta del mittente, si trova così bloccata dal sistema operativo, che non le dà il permesso di agire e lascia dunque memorizzati nel telefono dei destinatari contenuti che il mittente aveva invece chiesto di cancellare. Tutto ciò avviene inoltre senza che WhatsApp avverta il mittente, il quale in questo modo subisce un danno doppio: da una parte non è riuscito a liberarsi del contenuto inviato per errore, e dall'altra crede invece che l'app abbia svolto efficacemente il suo lavoro di eliminazione sullo smartphone dei destinatari.

Il corto circuito in realtà avviene solo nel caso in cui tra le impostazioni dell'app sia attivata l'opzione per salvare in automatico i contenuti multimediali: è solo in questo caso infatti che WhatsApp lascia l'onere del salvataggio a iOS, il quale stocca i contenuti nella sua cartella, inaccessibili a ulteriori modifiche. Il problema è che il salvataggio automatico è l'opzione predefinita all'installazione dell'app, dal momento che rende più immediata l'esperienza d'uso della piattaforma.

Gli sviluppatori di WhatsApp non hanno molto da poter fare per risolvere il problema: la cartella di salvataggio dei contenuti multimediali di iOS è così ben protetta per volere di Apple, e per poter salvare i contenuti in automatico occorre per forza utilizzare questo sistema. Per questo il team ha già dichiarato di non considerare questo comportamento come un bug, e si è riferita in generale a "elimina per tutti" come a una funzione pensata esclusivamente per i messaggi, e non per i loro allegati. Il consiglio per gli utenti di WhatsApp dunque è di prestare più attenzione del normale al destinatario scelto quando vengono inviati foto e video.