Vi è arrivata una email dove vi avvertono che il vostro Apple ID è stato sospeso per ragioni di sicurezza? Niente panico molto probabilmente stanno cercando di farvi abboccare all’ennesima truffa a scopo di phishing. Chiunque possieda un dispositivo Apple ha a disposizione ben altri strumenti per accertarsi dello stato del proprio account, anche solo provando a installare una App dallo store.

Il tuo account è obsoleto

Generalmente questo tipo di email afferma che l’account è obsoleto, quindi occorre aggiornare le informazioni. Così immancabilmente la Apple invece di mandarvi una richiesta automatica direttamente dal vostro dispositivo preferisce farlo invitandovi a cliccare sul pulsante di un messaggio di posta, del resto c’è scritto "Update Account Apple ID”, cosa potrebbe andare storto?

Oltre alla stranezza della procedura in sé, la stesso account che vi ha mandato il messaggio non corrisponde affatto a quello del supporto Apple. Se cliccate dove vi viene chiesto non farete altro che regalare dati sensibili – specialmente quelli relativi al vostro conto in banca – a dei truffatori, insomma parliamo di vero e proprio phishing. Come già diverse volte ci è capitato di trattare, questo genere di truffa molto diffuso si accompagna spesso e volentieri a brand affermati, ed è l’ansia di voler togliersi il prima possibile un cruccio che ci frega, facendoci cadere invece nella tela dei truffatori.

Fate attenzione all'indirizzo Internet

Come da manuale cliccando dove indicato dalla mail verrete reindirizzati in un sito la cui Url non è associata affatto ad alcun servizio Apple. Chi vi accede da cellulare magari è meno portato a notarlo, ma è un particolare cui invece dovremmo abituarci a non dare per scontato. Tutti possono impostare una pagina in Rete e posizionare i loghi adatti, ma l’indirizzo di un sito e il suo dominio sono dati univoci. Se inoltre avevate già fatto il login – magari nello store Apple – è assurdo che vi richiedano email e password, per non parlare dell’apposito modulo, dove vi si chiede di verificarlo apportando anche i dati della vostra carta di credito, con tanto di domande e risposte di sicurezza associate all’account. Chi cade nella trappola potrebbe non accorgersene subito, visto che terminata la compilazione del form si viene reindirizzati nel sito originale della Apple, ovvero nel luogo dove il malcapitato avrebbe dovuto recarsi subito, senza passare tramite una email, per accertarsi in sicurezza della condizione del suo account.