Il ban di Fortnite da parte di Apple e Google ha reso impossibile trovare il popolare sparatutto online sull'App Store di iPhone. Mentre lo sviluppatore Epic Games conduce in tribunale la sua battaglia contro la casa di Cupertino, online c'è già chi si sta approfittando della situazione: come è possibile osservare sulla piattaforma di aste online eBay, numerosi proprietari di iPhone che hanno fatto in tempo a installare il gioco prima che sparisse da App Store stanno ora cercando di rivendere il loro dispositivo, usato e completo di Fortnite già in memoria, gonfiandone enormemente il prezzo.

Le pagine del portale che rispondono alle chiavi di ricerca iPhone e Fortnite parlano chiaro: il telefono Apple è disponibile in numerose varianti — dalla più recente iPhone 11 Pro Max all'ormai obsoleto iPhone 5s — impreziosite per così dire dalla presenza del gioco che per ora su questi telefoni non si può più installare. I prezzi proposti come basi d'asta per l'acquisto sono spropositati: si parla di 500 euro per un iPhone 5s, un telefono del 2013 che usato si trova tranquillamente a un decimo del prezzo, ma si arriva a chiedere quasi 4.000 euro per un iPhone 7.

Fortunatamente le inserzioni presenti online non stanno riscuotendo particolare successo: il numero di offerte per ciascuna è attualmente pari a zero, anche se il britannico Sun ha riportato che almeno una di queste proposte è andata a buon fine. L'idea di comprare un iPhone per poterci giocare a Fortnite ora che il titolo è irreperibile su App Store in ogni caso non è particolarmente brillante, anche volendo tralasciare per un momento gli assurdi esborsi richiesti.

Innanzitutto, un telefono con Fortnite installato è per forza di cose un telefono già attivato, avviato e configurato da prima che Apple bandisse il gioco; questo vuol dire che il gadget sarà spedito ancora legato all'account iCloud di chi lo sta vendendo (o Fortnite sparirebbe dalla memoria). In queste condizioni il venditore continua a detenere il controllo totale sul dispositivo, anche a distanza, e può renderlo inutilizzabile in qualunque momento. In secondo luogo, avere Fortnite installato sul proprio iPhone non garantisce la possibilità di giocarci in futuro. Come ha spiegato anche Epic Games, la sparizione del gioco da App Store ha compromesso la capacità degli sviluppatori di distribuirne gli aggiornamenti; a partire dalla prossima stagione insomma anche chi ha Fortnite già installato sul suo iPhone potrebbe non poterci giocare.