Nelle ultime ore il profilo Instagram della conosciuta Birra Ichnusa è finito al centro di una particolare crisi. Nella serata di martedì l'account ufficiale della birra sarda sembra infatti essere caduto vittima di un attacco hacker che ha eliminato completamente i contenuti fotografici dell'azienda sostituendoli con quelli appartenenti a Yunus Sedat Aydin, uno sviluppatore turco responsabile, pare, dell'azione contro Ichnusa. Nelle prime ore dell'attacco il profilo ha infatti mostrato nome, descrizione e foto dello sviluppatore, lasciando poi spazio ad un differente avatar e all'eliminazione completa di descrizione e contenuti. Ora sull'account della birra appare un'immagine del profilo con la parola "Hell", inferno, e una descrizione molto breve: "Dark".

Non è chiara la dinamica dell'attacco – sempre se di attacco hacker si può parlare, anche se l'identità di Aydin sembra confermata dal suo account Twitter attivo da anni – ma nella serata di ieri tutti i contenuti di Ichnusa sono stati sostituiti da immagini ritraenti lo sviluppatore turco. Una sua illustrazione, lui alla guida della sua macchina e una fotografia in smoking erano alcune delle 29 foto che hanno sostituito i contenuti pubblicati dall'azienda negli ultimi anni.

Poi, durante la mattinata di oggi, i riferimenti ad Aydin sono spariti in favore di una pagina totalmente priva di contenuti e caratterizzata da un avatar con la scritta "Hell" e una descrizione con la parola "Dark". Non è chiaro in che modo i responsabili siano entrati in possesso delle credenziali dell'account di Ichnusa, che di certo non giova di una crepa nella sua altrimenti molto curata immagine dentro e fuori i social. Nemmeno i follower della birra sembrano aver gradito la cosa: dai quasi 52.000 seguaci che ieri caratterizzavano il suo profilo, oggi ne sono rimasti solamente 50.000.