Opinioni
20 Aprile 2015
11:08

BMW, le Mini si guidano con la realtà aumentata

Secondo BMW, con la realtà aumentata guiderete meglio. L’azienda ha svelato un visore in grado di fornire informazioni utili durante la guida della propria Mini, come indicazioni stradali, velocità ed eventuali punti d’interesse.
A cura di Marco Paretti

Secondo BMW, con la realtà aumentata guiderete meglio. L'azienda ha svelato un visore in grado di fornire informazioni utili durante la guida della propria Mini, come indicazioni stradali, velocità ed eventuali punti d'interesse. L'elemento interessante? Grazie alla realtà aumentata questi elementi si sovrappongono direttamente sulla realtà, senza la necessità di farsi distrarre da schermi posizionati sul cruscotto. Attualmente il dispositivo è solamente un prototipo, ma le intenzioni sono serie.

Il visore si connette al proprio smartphone tramite un'applicazione di Mini ed è in grado di ricevere chiamate e messaggi di testo, ai quali il guidatore può rispondere utilizzando i controlli posizionati sul volante. Inoltre, gli occhiali possono aiutarci a ritrovare la macchina parcheggiata e sono persino in grado di analizzare volantini o manifesti per individuare un indirizzo di destinazione. Il tutto inserito in una montatura dal design interessante, che ricorda sotto certi aspetti i vecchi occhiali da aviatore uniti alle linee più moderne che caratterizzano le vetture Mini.

Gli occhiali sono dotati di processore Qualcomm 805 Snapdragon, possiedono 2 GB di RAM e sono equipaggiati con due display in alta definizione. Il guidatore può accedere alle varie funzioni utilizzando i pulsanti posizionati sulla parte superiore della montatura. Mini ha inoltre implementato alcune telecamere nel lato passeggero, le quali permettono di utilizzare quella che viene definita "visione a raggi X". In pratica, guardando l'angolo anteriore destro della macchina si attiverà un feed video che ci permetterà di osservare ciò che solitamente è chiamato punto cieco: una funzione utile sia durante le svolte che durante la fase di posteggio. Perché la scelta delle Mini? Secondo BMW si rivolgono ad un pubblico più giovane e, di conseguenza, più portato all'utilizzo di tecnologie di questo tipo. La data di rilascio di questa tecnologia è ancora sconosciuta.

ARWatch, l'applicazione per provare l'Apple Watch con la realtà aumentata
ARWatch, l'applicazione per provare l'Apple Watch con la realtà aumentata
Apple acquisisce Metaio: novità in arrivo per il settore della realtà aumentata
Apple acquisisce Metaio: novità in arrivo per il settore della realtà aumentata
La realtà aumentata arriva in Google Translate per le traduzioni in tempo reale
La realtà aumentata arriva in Google Translate per le traduzioni in tempo reale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni