Un influencer di instagram è stato condannato a 14 anni di prigione per aver portato avanti uno schema che aveva l'obiettivo di sottrarre con la violenza il dominio di un sito web a uno sconosciuto. Lo ha annunciato il Dipartimento di Giustizia americano, spiegando che l'influencer, Rossi Lorathio Adams II meglio conosciuto come "Polo", aveva all'attivo numerosi account Instagram che superavano anche il milione di follower. Aperti dal 27enne nel 2015, questi profili mostravano atti sessuali espliciti o situazioni pericolose, spesso con protagoniste ragazze del college.

La fissazione di Adams, però, era diventata il dominio doitforstate.com, il cui nome ricorda il popolare hashtag #doitforstate utilizzato proprio dall'influencer nei suoi post e nei commenti per spingere le persone ad inviare video espliciti e pericolosi che poi il ragazzo avrebbe ricondiviso sui suoi account. C'è solo un problema: il dominio tanto desiderato da Adams era già stato acquisito da Ethan Deyo, che nel corso degli ultimi due anni ha rifiutato le proposte di acquisto da parte dell'influencer. Ad un certo punto, come riporta The Verge, Deyo avrebbe fatto un'offerta di 20.000 dollari, che però Adams ha rifiutato perché troppo alta.

A questo punto l'influencer è passato all'intimidazione, inviando emoji della pistola agli amici di Deyo e presentandosi a casa dell'uomo. Nel 2017 è poi passato alla violenza. Ha convinto suo cugino, Sherman Hopkins, a presentarsi a casa di Deyo per minacciarlo armato di pistola: in mano aveva una dettagliata lista di istruzioni per trasferire il dominio e in testa una calzamaglia e degli occhiali da sole. Dopo essere stato raggiunto da un colpo di pistola alla gamba, Deyo ha assalito Hopkins, rubandogli la pistola e sparandogli ripetutamente al petto. Entrambi gli uomini sono sopravvissuti. Hopkins è stato condannato a 20 anni di prigione dopo essersi dichiarato colpevole nel 2017. Adams è stato condannato questa settimana a 14 anni di prigione.