Le connessioni WiFi permettono di connettere online computer e dispositivi casalinghi senza bisogno di un cavo oppure di utilizzare lo smartphone senza pesare sulla connessione dati. A volte però il segnale wireless all'interno della casa è talmente debole da risultare inutile; in altri casi il segnale non è ben distribuito in modo omogeneo in tutte le stanze, rendendo i collegamenti difficoltosi nelle aree più cruciali dell'abitazione. È un problema più comune di quanto si creda, soprattutto nelle case su più piani o nei grandi appartamenti e che ha a che fare con la potenza di trasmissione del router WiFi — ovvero il dispositivo che fa da ponte tra la linea ADSL o in fibra e il resto dei gadget presenti in casa.

Fortunatamente le soluzioni per potenziare il WiFi di casa non mancano: il router può essere configurato in modo che il canale wireless utilizzato sia al riparo da interferenze, oppure può essere semplicemente spostato. In altri casi per aumentare il segnale WiFi può rendersi necessario l'acquisto di alcuni dispositivi pensati per coadiuvare il lavoro dell'antenna del router. Può trattarsi di speciali ripetitori chiamati range extender oppure degli adattatori Powerline — che utilizzano la rete elettrica di casa per portare il collegamento a Internet da una parte all'altra della casa attraversando muri altrimenti impenetrabili dal normale wireless.

Come aumentare il segnale wi-fi

Il metodo più efficace per potenziare il WiFi di casa è quello di utilizzare un dispositivo per estendere la portata del segnale originato dal router. Per farlo esistono diversi metodi, ciascuno dei quali comprende l'acquisto di gadget semplici da configurare e utilizzare.

Range extender

I range extender sono la soluzione più semplice e pratica al problema. Si tratta di semplici ripetitori, che captano il segnale WiFi proveniente dal router per replicarlo identico e fargli coprire una distanza maggiore. Vanno posizionati in un punto dove la ricezione del segnale WiFi router è ancora buona, ma sufficientemente lontani da quest'ultimo perché non risultino inutili. Sono l'ideale per risolvere problemi di ricezione in appartamenti dalla metratura estesa o su più piani, dove i problemi di connessione riguardano solo poche stanze particolarmente lontane del router WiFi.

Rete mesh

Le reti mesh adottano un principio simile a quello dei range extender, ma si basano su più ripetitori dislocati uniformemente in tutta la casa. Questi gadget replicano tra loro il segnale wireless di router e dispositivi facendolo rimbalzare da punto a punto, sul percorso migliore possibile che collega il router al prodotto collegato. Se ne possono utilizzare due o più di due, a seconda dell'area da coprire che può quindi essere decisamente vasta; di contro, il costo aumenta all'aumentare del numero di dispositivi necessari.

Access point

Gli access point funzionano in modo diverso e possono potenziare il segnale WiFi di casa solo partendo da una connessione via cavo ethernet. Il loro lavoro è infatti quello di captare il segnale wireless dei dispositivi domestici e trasmettere quello proveniente dal router, utilizzando come canale il cavo. Per questo motivo gli access point vanno collegati a un'apposita presa ethernet che rimandi direttamente al router, meglio se a muro e prevista nell'impianto elettrico della casa.

Sistemi Powerline

Possono essere visti come l'ultima risorsa, ma anche come la soluzione più pratica. Gli adattatori powerline diffondono il segnale del router attraverso la rete elettrica, e si usano in numero di due o più unità: la sorgente si collega contemporaneamente sia alla rete elettrica che al router, mentre le altre vengono inserite in altre prese presenti nei punti della casa che necessitano di connessione e — se provviste di WiFi integrato — distribuiscono il segnale come se fossero il router. Il problema è che la qualità della connessione è influenzata da interferenze e fattura dell'impianto elettrico, motivo per cui prima di lanciarsi in un acquisto di massa occorrerebbe fare delle prove.

Come potenziare il segnale Wi Fi a costo zero

Per evitare spese inutili per aumentare la ricezione del proprio segnale WiFi vale però la pena ricorrere ad alcuni trucchi che possono potenziare il segnale wi fi senza dover acquistare nuovi dispositivi.

Cambiare canale del router

Molti router integrano una funzione che sceglie in automatico il canale di trasmissione WiFi meno affollato per comunicare con i dispositivi di casa, ma in alcuni casi questi algoritmi non sono presenti o falliscono nel trovare la modalità di trasmissione migliore. Vale allora la pena tentare di cambiare la configurazione manualmente visitando la pagina delle impostazioni del router, tra le opzioni avanzate, per verificare se la situazione cambia in meglio.

Cambiare la posizione del router

Anche cambiare la posizione del router può portare aumentare la ricezione del segnale WiFi, soprattutto se il gadget è confinato in un angolo della casa o nascosto dal mobilio per non dare nell'occhio. Riorientarne le antenne, o spostare l'intero dispositivo di pochi centimetri può essere sufficiente; in altri casi, se è possibile farlo senza che il risultato sia troppo rozzo, si può tentare di allontanarlo dalle prese a muro prolungando i cavi per l'alimentazione, per la rete ethernet e per il collegamento alla rete telefonica o alla fibra.

Utilizzare altri device per condividere la connessione

In casi temporanei si può scegliere di utilizzare un altro dispositivo per condividere la sua connessione WiFi con il resto della casa; si utilizza cioè un computer o uno smartphone compatibili con queste funzionalità come se fossero dei range extender. Lo svantaggio è che per essere sfruttati questi gadget devono essere accesi e comunque posizionati in modo opportuno: distanti dal router ma non troppo da perderne a loro volta il segnale.

Soluzioni fai da te

Chi ha un'infarinatura di elettronica e un po' di manualità può infine cimentarsi nella costruzione di antenne WiFi fai da te da sostituire a quelle del router. I tutorial online sono numerosi e i materiali da utilizzare non sono irreperibili, ma il consiglio in questo caso è di fare questo tentativo solamente se si comprende appieno quanto si sta facendo, onde evitare di recare danni al router stesso. Del resto alcune delle soluzioni in vendita per potenziare il WiFi di casa sono decisamente economiche e non comportano alcun tipo di rischio.