In pochi anni la piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp ha messo virtualmente in comunicazione centinaia di milioni di persone nel mondo, eppure non è detto che tutti debbano necessariamente essere in grado di raggiungere chiunque. Per tutti coloro che per qualunque motivo non desiderano più essere contattato da un determinato numero gli sviluppatori hanno inserito nelle versioni Android, iOS e web di WhatsApp una pratica funzione di blocco dei contatti, che si può raggiungere in due modi diversi ma che richiedono entrambi pochi passaggi.

Come bloccare qualcuno su WhatsApp da una conversazione

Il modo più semplice per bloccare un contatto su WhatsApp (nonché l'unico compatibile anche con la versione web dell'app) è partendo dalla conversazione memorizzata sull'app. Una volta aperta, basta infatti toccare il nome del contatto che appare nella barra superiore proprio accanto all'immagine del profilo. Il tocco apre la scheda relativa al contatto che contiene alcune informazioni come il numero di telefono e lo status impostato, ma soprattutto consente di agire sul modo in cui si interagisce con l'utente in questione: qui è possibile ad esempio disattivare le notifiche che riguardano i suoi messaggi, impostare notifiche personalizzate e infine impedire bloccare il contatto con l'apposito tasto. Premere il pulsante farà apparire una semplice finestra di dialogo che chiede conferma dell'azione da intraprendere.

Come bloccare i contatti su WhatsApp senza averci mai parlato

Per bloccare un contatto con il quale non ancora state salvate conversazioni il metodo è solo leggermente più complesso. A partire dalla schermata principale di WhatsApp basta aprire il menù dell'app e recarsi nelle Impostazioni, poi nella sezione Account e nella sottosezione Privacy. Qui la voce Contatti bloccati fa un riepilogo delle persone che hanno già subito questo trattamento (e nel caso permette di sbloccarle), ma consente anche di aggiungere nuovi numeri alla lista: per farlo basta premere il pulsante in alto a destra, che visualizza una lista dei numeri in rubrica con WhatsApp installato sul telefono; toccare un numero in questo elenco lo spedirà automaticamente nella lista dei bloccati senza finestra di dialogo.

Cosa succede dopo aver bloccato un contatto

Dopo aver bloccato un contatto si smette di ricevere i suoi messaggi e diventa impossibile visualizzare il suo stato e i suoi aggiornamenti, fatto che vale anche per il contatto bloccato. WhatsApp non comunica ai contatti bloccati di essere stati vittima di questo trattamento, ma pensare che non se ne accorgeranno è ingenuo. Per questi ultimi infatti risulterà come se il numero che li ha tagliati fuori non si sia mai più collegato a WhatsApp né abbia ricevuto i messaggi: l'ultimo accesso rimane impostato alla data di blocco e soprattutto le doppie spunte smettono di funzionare, facendo sicuramente venire qualche sospetto.

WhatsApp è solo un aspetto

Anche per questo, per chi desidera veramente essere ricontattato, il consiglio è quello di prendere in considerazione un blocco totale delle comunicazioni, tagliando fuori il numero di telefono indesiderato anche dalla possibilità di chiamare e inviare SMS: il blocco su WhatsApp in effetti non copre questi canali, che però restano completamente a portata di chiunque abbia già a disposizione il numero di telefono legato all'app.