In queste settimane piattaforme di messaggistica alternative come Telegram e Signal stanno guadagnando milioni di utenti a scapito del colosso WhatsApp. Gli utenti che stanno pensando di abbandonare la piattaforma di messaggistica del gruppo Facebook potrebbero però scoraggiandosi pensando al destino delle conversazioni intrattenute con i contatti e memorizzate all'interno dell'app. Fortunatamente da oggi è possibile copiare tutte queste chat da WhatsApp direttamente all'interno di Telegram, grazie a un sistema di importazione automatica realizzato dagli sviluppatori dell'app di Pavel Durov.

Come spostare le conversazioni di WhatsApp su Telegram

La procedura non è particolarmente complessa, ma nel caso si intenda trasportare numerose conversazioni potrebbe richiedere del tempo. Per prima cosa occorre disporre dell'ultima versione disponibile di Telegram, da aggiornare dunque tramite Play Store o App Store. Una volta completato questo passaggio è possibile passare a WhatsApp per il trasferimento delle chat. Per farlo, su Android occorre entrare in ogni singola conversazione che si desidera copiare, premere il pulsante con i tre punti in verticale presente sulla destra della barra dell'intestazione, scegliere la voce Altro e poi il comando Esporta chat. Il pacchetto, con o senza file multimediali inclusi, va poi condiviso utilizzando il menù di condivisione del sistema operativo e cercando proprio Telegram tra le opzioni. Su iOS avviene la stessa cosa, ma i passaggi per arrivarci sono leggermente diversi: il menù delle opzioni per le singole chat si raggiunge toccando direttamente l'intestazione all'interno delle conversazioni, e il comando Esporta chat è direttamente visibile al suo interno; l'app genera un file che si può condividere utilizzando l'apposita interfaccia di iOS.

È a questo punto che interviene il sistema ideato dagli sviluppatori, che chiede in quale chat vanno trasportati i materiali appena ottenuti. Una volta effettuata la scelta – avendo cura di selezionare il contatto corretto – la chat e gli allegati presenti su WhatsApp vengono trasferiti in massa. L'operazione può richiedere anche diversi minuti se il materiale è abbondante; il risultato però è una copia carbone della chat WhatsApp, trasportata su Telegram. La data di invio dei messaggi che risulta resta quella di quando è stata effettuata l'operazione, ma le missive restano ordinate in ordine cronologico e corredate da una dicitura aggiuntiva a opera di Telegram che specifica quando il messaggio era stato inviato originariamente.