Forse qualche utente se ne sarà già accorto: da qualche ora Instagram ha modificato il testo del suo adesivo dedicato alle domande nelle storie, cambiando la domanda in "Come posso aiutare?". La modifica è avvenuta nella giornata di ieri ed è andata a sostituire il vecchio testo – "Fammi una domanda" recitava prima l'adesivo – in favore di un approccio più diretto alla particolare situazione di emergenza dovuta alla diffusione del coronavirus nel mondo.

Ad annunciarlo è il capo di Instagram Adam Mosseri su Twitter, dove ha risposto a un utente proprio in merito all'adesivo: "Ho una piccola richiesta per Instagram" ha scritto l'utente Musa Tariq. "Si potrebbe cambiare il testo di default da "Fammi una domanda" a "Come posso aiutare?". Anche solo per una settimana. Cambiare quattro semplici parole può diffondere più gentilezza nel mondo di quanto possiamo immaginare". Un tweet a cui ha risposto direttamente Mosseri con un "Mi piace". Poi la conferma: "Amiamo l'idea di modificare la domanda focalizzandosi sugli altri, quindi lo abbiamo appena fatto" ha scritto il capo di Instagram in risposta. "Speriamo sia un piccolo modo per aiutare le persone a diffondere gentilezza".

La modifica è attiva anche in Italia, dove la frase di default dell'adesivo è stata modificata nelle ultime ore. Non è l'unica modifica che Instagram sta effettuando per il periodo di difficoltà. All'interno delle sue storie sono infatti presenti diversi adesivi dedicati all'emergenza: "Io resto a casa" raggruppa tutte i contenuti che lo utilizzano in una storia generale messa in evidenza all'interno dell'app, mentre l'adesivo "Eroi in corsia" è dedicato a tutti i medici che stanno lottando contro il tempo e le risorse limitate degli ospedali. Infine, su Instagram è disponibile uno speciale adesivo per raccogliere donazioni da destinare alle organizzazioni impegnate nella lotta contro il coronavirus.