Ormai le conversazioni su WhatsApp non sono più semplici dialoghi o confronti di gruppo: la piattaforma di messaggistica è così ubiqua e utilizzata da essere diventata un luogo dove tra una missiva e l'altra risiedono link, ricette, promemoria, programmi per la serata, dichiarazioni d'amore e svariati tipi di informazioni che possono essere importanti per più motivi. Ecco perché cancellare il messaggio sbagliato può non essere semplicemente una noia ma un danno non da poco. Fortunatamente agendo sui backup c'è un modo per recuperare i messaggi WhatsApp cancellati erroneamente e fare come se non fossero mai stati eliminati.

Cosa serve per recuperare messaggi eliminati da WhatsApp

Innanzitutto è necessario avere già attivata la funzionalità di backup dei messaggi. Il sistema è pensato per proteggere in blocco le conversazioni in caso di eventi estremi come lo smarrimento del telefono, ma può essere utilizzato anche in caso sia stato eliminato un messaggio fondamentale dalla memoria: si può attivare nella sezione Chat delle Impostazioni, recandosi su Backup delle chat e attivando la funzione sul dispositivo e opzionalmente anche in cloud (su Google Drive o su iCloud a seconda del sistema operativo utilizzato).

Gli utenti possono decidere quando e ogni quanto far effettuare i backup a WhatsApp, ma senza dare indicazioni diverse l'app tenterà di salvare i dati in automatico ogni giorno verso le 2 di notte. Si tratta di una scadenza importante da ricordare: superata questa soglia infatti l'app salva lo stato delle conversazioni così come sono, anche nel caso in cui dei messaggi siano stati eliminati. Per questo motivo, le condizioni ideali per il recupero di un messaggio sono averlo ricevuto prima dell'ultimo backup effettuato, ma averlo cancellato prima di quello programmato successivamente.

Come recuperare messaggi eliminati da WhatsApp

In questo caso per recuperare il messaggio eliminato inavvertitamente basta disinstallare e reinstallare l'app. Dopo la nuova installazione e la relativa fase di registrazione (quella durante la quale l'app chiede all'utente il numero di telefono) l'app chiederà se ripristinare o meno l'ultimo backup salvato, all'interno del quale si trovano i messaggi eliminati per errore. Effettuando questo tipo di ripristino verranno però perse tutte le parti di conversazione a partire dalla data di quel backup. Occorre dunque valutare se il messaggio da recuperare valga la pena di perdere le ultime ore di conversazioni con tutti i contatti.

Chi dispone del sistema operativo Android può tentare un recupero fino a 7 giorni indietro nel tempo, ma per farlo occorre seguire due passaggi. Nel primo, utilizzando il file manager del telefono, serve recarsi nella cartella di WhatsApp presente nella memoria principale del telefono, e poi nella sottocartella Database; qui occorre cancellare il file msgstore.db.crypt12 e rinominare in questo stesso modo uno degli altri file presenti – per la precisione quello nel cui nome figura la data corrispondente al giorno fino al quale si desidera ripristinare le conversazioni. Nel secondo passaggio basta cancellare il backup di WhatsApp in cloud presente su Google Drive (aprendo Google Drive, e scegliendo i dati relativi a WhatsApp nell'apposita sezione backup). A questo punto, disinstallando e reinstallando WhatsApp, le conversazioni recuperate in automatico dal sistema avranno come termine la data presente nel file rinominato. Come già fatto presente per i backup in cloud, tutti i messaggi inviati e ricevuti successivamente a quella data non saranno recuperabili.