Oltre al sistema di notifiche per il tracciamento del coronavirus lanciato nella serata di ieri, iOS 13.5 introduce un'altra importante novità relativa alla pandemia in corso. Con l'arrivo del nuovo update per tutti gli iPhone compatibili, infatti, il riconoscimento del volto tramite Face ID diventa più sensibile quando si indossa una mascherina. Attenzione: non significa che l'iPhone è ora in grado di sbloccarsi anche quando ne indossiamo una – in quel caso ci sarebbero notevoli problematiche relative alla sicurezza – ma che Apple ha pensato e introdotto una funzione che rende più semplice la gestione dello sblocco.

In breve, fino a oggi indossando la mascherina e provando a sbloccare l'iPhone si riceveva in risposta una sorta di errore: una schermata sfocata con la sola scritta "Face ID". Questo perché l'iPhone provava a registrare il volto e solo dopo qualche secondo mostrava la tastiera con la quale inserire il codice e sbloccare lo smartphone. Ora, invece, questa procedura è in grado di riconoscere se l'utente sta indossando una mascherina e agire diversamente. Una volta aggiornato il dispositivo a iOS 13.5, infatti, quando si sblocca l'iPhone con una mascherina lo schermo mostrerà immediatamente la tastiera per il codice, consentendo di accedere rapidamente al proprio smartphone.

Ovviamente non lo sbloccherà, perché comunque non è in grado di riconoscere completamente il volto dell'utilizzatore, ma in questo modo il processo diventa meno macchinoso. Peraltro sembra che il Face ID sia in grado di riconoscere proprio il fatto che si stia indossando una mascherina, perché se si prova a sbloccare l'iPhone senza nessun volto davanti allo schermo, il telefono mostra la schermata di "errore" vista nelle precedenti versioni di iOS. Una piccola novità, certo, ma che renderà più semplice la gestione del proprio smartphone durante questa pandemia e, soprattutto, durante questa nuova fase in cui è possibile uscire indossando una mascherina.