(Foto: Monugram)
in foto: (Foto: Monugram)

Un clic con la fotocamera dello smartphone per riconoscere tutti i monumenti a portata di mano: è l'idea alla base di Monugram, app sviluppata dall'omonimo team composto da studenti dell'Università degli Studi Roma Tre che si è distinta nel corso dell'evento di valutazione di idee imprenditoriali innovative Dock3 – The Startup Lab organizzato dall'ateneo.

Disponibile a breve e gratuitamente per iPhone e iPad, Monugram è estremamente semplice da usare, e una volta aperta si presenta con un'interfaccia simile a quella di una fotocamera. Per sfruttarne le potenzialità basta scattare una foto al monumento del quale si desiderano informazioni; il software lo riconosce utilizzando i dati in arrivo dalla fotocamera e dall'antenna gps e a quel punto è possibile leggere o ascoltare la descrizione dell'opera in italiano o in inglese. In alternativa, Monugram si può utilizzare come un catalogo dei monumenti in città, sfogliandoli uno ad uno all'interno dell'app e avviando le indicazioni stradali per raggiungere quelli più interessanti.

Monugram non è la prima app che punta a migliorare l'esperienza di turisti e visitatori in giro per le città d'arte, ma se riuscirà a curare adeguatamente i contenuti proposti potrebbe avere la possibilità di competere con avversari sul campo da più tempo, anche perché il gruppo alle sue spalle si è appena formato e ha ancora modo di crescere. Del resto la stessa app non è ancora pronta a riconoscere i monumenti in tutto il mondo, e gli sviluppatori per il momento si sono concentrati su Italia e dintorni. Tra le città coperte dalla banca dati di Monugram ci sono Roma, Firenze, Venezia, Milano, Torino, Pisa, Verona, Bologna, Napoli, Catania, Palermo e Siracusa; fuori dai confini per il momento troviamo solo Strasburgo e Budapest, ma nel corso dei mesi saranno aggiunte nuove opere provenienti da tutto il pianeta.