19 Settembre 2019
13:32

Con YouPol puoi denunciare bullismo e spaccio di droga a scuola

L’app sviluppata e messa a disposizione dalla Polizia di Stato permette agli studenti di denunciare i reati che avvengono tra le mura scolastiche, dal bullismo allo spaccio di droga. Inaugurata a livello nazionale l’anno scorso, si scarica gratuitamente su iOS e Android e si può usare in forma anonima.
A cura di Lorenzo Longhitano

Anche all'inizio di quest'anno gli studenti di tutta Italia avranno un alleato tecnologico che potrà aiutarli a contrastare eventuali episodi di bullismo tra mura scolastiche: si tratta di YouPol, l'app ufficiale della Polizia di Stato che è stata lanciata ormai diversi mesi fa per permettere ai cittadini giovani e meno giovani di rimanere in contatto diretto con le forze dell'ordine per denunciare il verificarsi di reati di ogni genere. Attivata su tutto il territorio nazionale a maggio del 2018, l'app ha poco più di un anno di vita alle spalle ma si è già resa coprotagonista di diversi fatti di cronaca, permettendo a cittadini in tutta Italia di inviare segnalazioni su episodi di spaccio e reati di ogni genere. Già a pochi giorni dal lancio il software aveva permesso a un 13enne di far arrestare uno spacciatore di poco più grande fuori dalla propria scuola, ed è proprio in ambito scolastico che YouPol può aiutare ragazzi che altrimenti potrebbero non sapere a chi rivolgersi per contrastare crimini e soprusi.

Come funziona YouPol

Il software si installa gratuitamente sugli smartphone con sistema operativo Android o iOS e consente di inviare alla Polizia di Stato segnalazioni da 500 caratteri, che possono essere corredate da immagini o video per documentare con precisione la tipologia di illecito alla quale si sta assistendo. Le comunicazioni possono essere inviate in forma anonima o – per rimanere aggiornati sul loro stato – dopo essersi registrati al sistema con nome e cognome. L'app registra inoltre le coordinate GPS (o del sistema di posizionamento più preciso a disposizione) del telefono da cui viene utilizzata, per fornire agli agenti informazioni sul luogo dove si stanno verificando i fatti. Un pulsante di emergenza nella home page infine mette direttamente in contatto l'utente con il numero di emergenza 113. Tramite YouPol è diventato possibile segnalare qualuque tipo di reato, ma l'app è nata come strumento dedicato ai giovani: l'interfaccia facile da usare su smartphone e l'opzione per tutelare il proprio anonimato sono caratteristiche pensate per aiutare gli studenti a cercare un contatto con le forze dell'ordine senza sentirsi troppo esposti.

Ecco le emoji contro bullismo e odio online
Ecco le emoji contro bullismo e odio online
Perché non puoi telefonare in aereo
Perché non puoi telefonare in aereo
399 di Marco Paretti
Twitter, ecco il nuovo look del sito (che non puoi evitare)
Twitter, ecco il nuovo look del sito (che non puoi evitare)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni