26 Agosto 2011
10:38

Correva l’anno 1984 e Steve Jobs presentava il primo Macintosh [VIDEO]

Il momento magico che ha cambiato e rivoluzionato l’approccio con l’informatica è lo stesso Steve Jobs che presenta la nuova invenzione.
A cura di Alfonsina Merola

E? il lontano 1984 e Steve Jobs presenta personalmente il Macintosh Originale, il primo computer con mouse ed interfaccia grafica che entra prepotentemente nel mercato conquistando un vasto pubblico di acquirenti.

La Apple segna così l'inizio dell'informatica moderna, associando l'utilizzo del mouse al  GUI desktop. L'Apple Macintosh ha rappresentato l'evoluzione e l'innovazione rispetto alle versioni precedenti. Il nuovo modello, venne presentato con un divertente spot televisivo diretto dal noto regista Ridley Scott: una giovane atleta lanciava un martello contro uno schermo tv che trasmetteva l'immagine di un dittatore gigante. Lo spot conteneva una metafora, il gigante rappresentato era  IBM,  l'azienda che dominava a quel tempo e che ben presto sarebbe stata surclassata dalla Apple.

Il Macintosh 128 dopo lo spot venne lanciato subito sul mercato a 2.495 dollari e grazie al suo approccio semplice e all'interfaccia grafica che conteneva icone come il cestino e a quelle più comunemente usate oggi, diventava accessibile anche ai meno pratici di informatica e divenne uno dei computer più venduti. Questo lo ha fatto diventare una pietra miliare nella storia dell'informatica.

Oltre allo spot televisivo, c'è un video girato nel 1984 che testimonia la presentazione del Personal Computer e a farla è lo stesso ideatore, l'allora giovanissimo, Steve Jobs, che estrae dalla sua borsa la nuova invenzione, la accende lasciando a mò di autopresentazione il solo Pc e aggiungendo poche parole sulle nuove prestazioni, opzioni, interfacce grafiche del Macintosh.

Le novità erano costituite non solo dall'interfaccia e dalla semplicità di utilizzo ma anche dalla memoria fornita di 128 KByte mentre gli altri in commercio erano di 64 KByte, praticamente superiore del doppio. Inoltre era dotato di un floppy disk da 400 KByte rispetto ai 128 KByte offerti dalle altre case informatiche. In più tutte le periferiche avevano un singolo e proprio connettore che impediva così all'utente di sbagliare collegandolo imprescindibilmente da quel momento in poi anche ai restanti prodotti Apple. Il modello venne lanciato di colore beige.

I momenti storici di Steve Jobs (VIDEO)
I momenti storici di Steve Jobs (VIDEO)
La rete piange Steve Jobs
La rete piange Steve Jobs
Steve Jobs annuncia le sue dimissioni alla guida di Apple [VIDEO]
Steve Jobs annuncia le sue dimissioni alla guida di Apple [VIDEO]
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni