L'ultima sfida che sta prendendo piede sulla piattaforma di condivisione video TikTok non è un ballo né una ricetta, una prova di resistenza fisica o di abilità; si chiama fake window challenge e richiede solamente di fissare il panorama che si staglia al di fuori della finestra della propria stanza, con un piccolo particolare: la finestra in questione deve essere finta. La semplicità della sfida, insieme all'effetto convincente che ne risulta, l'ha resa una delle tendenze più interessanti sul social negli ultimi giorni.

Cos'è la fake window challenge di TikTok

I tiktok di chi partecipa alla fake window challenge sono da un certo punto di vista tutti simili tra loro: i protagonisti all'interno di una stanza in penombra osservano paesaggi incredibili affacciandosi a vetrate e finestre. Anche se gli sfondi utilizzati cambiano da un video all'altro, il trucco sfruttato dai partecipanti in effetti è sempre il medesimo: utilizzare un proiettore per visualizzare immagini di finestre aperte su un muro completamente disadorno. Questo è uno degli aspetti che ha reso popolare la sfida: per portarla a termine non serve saper montare o applicare filtri ai video, né essere particolarmente abili nel ballo, nella recitazione o nella giocoleria; l'unica cosa che è indispensabile per partecipare è un proiettore, anche di qualità non eccelsa.

 

Come si partecipa

Le istruzioni da seguire per partecipare alla sfida sono semplici. Innanzitutto occorre sgombrare da quadri e poster la parete che si intende utilizzare per il trucco: la superficie dev'essere completamente bianca. Successivamente serve scaricare da Internet l'immagine desiderata avendo cura che si tratti di un panorama fotografato con una vetrata di mezzo – altrimenti l'immagine proiettata non sembrerà realistica; gli ultimi passi sono collegare il proiettore al computer o al dispositivo dove è memorizzata l'immagine e ricreare il buio o la penombra nella stanza. Una volta acceso e puntato il proiettore l'effetto dovrebbe essere già visibile a occhio nudo, ma le riprese con le capacità limitate della fotocamera dello smartphone contribuirano a renderlo ancora più convincente agli occhi degli spettatori.

Alcuni utenti propongono video di un acquario o altre varianti sul tema, ma il principio alla base della fake window challenge è sempre il medesimo: proiettare su un muro qualcosa che possa sembrare autenticamente presente all'interno della stanza agli occhi di chi guarda. Gli hashtag ai quali vanno collegati i video pubblicati sono #fakewindow e #fakewindowchallenge, che insieme hanno già raccolto più di 100 milioni di visualizzazioni in pochi giorni.