Su TikTok le sfide si diffondono e diventano virali in poco tempo, e tra le più comuni ci sono sicuramente quelle a tema musicale. Imitare un ballo utilizzando la medesima musica di sottofondo del resto è uno degli impieghi per i quali è nato il social, ed è infinitamente più semplice rispetto a riproporre una ricetta complicata o esibirsi in esercizi di abilità. L'ultima tendenza che si sta diffondendo sul social si chiama Bugs Bunny challenge e risponde proprio a questi requisiti: è decisamente semplice e si basa sull'utilizzo di una singola traccia musicale — anche se alcune varianti possono non essere adatte ai giovanissimi.

Cos'è e dov'è nata la Bugs Bunny challenge

La sfida ha un doppio riferimento ai conigli. Il primo deriva dalla traccia audio utilizzata per la coreografia: si tratta di un pezzo rap russo del 2018 nel quale si fa un breve riferimento proprio a Bugs Bunny. Il secondo è relativo alla natura della challenge, nella quale i protagonisti devono semplicemente riprendersi allo specchio mentre restano sdraiati a pancia in giù su una qualunque superficie; le gambe vanno sollevate verso l'alto per far vedere i piedi — completi di calzini bianchi — sbucare dalla testa e muoversi a tempo di musica come se fossero le orecchie di un coniglio. Alcune clip in particolare hanno accumulato 30 milioni di visualizzazioni, contribuendo a far diventare virale la sfida.

 

La variante esplicita

Il pezzo è semplice e orecchiabile, la coreografia semplice da eseguire e i like a questo punto sono praticamente assicurati: non stupisce che la sfida sia stata raccolta da centinaia di migliaia di utenti. Un numero sempre crescente ha però deciso di realizzarne una variante più ammiccante, nella quale — più o meno alla metà dell'esibizione — vengono sollevati i fianchi per mostrare agli spettatori il fondoschiena ondeggiare a tempo di musica. Il fenomeno non è passato inosservato ad alcuni utenti, che hanno iniziato a realizzare collage di questi video rendendo la tendenza poco adatta ai più giovani.