In queste ore i giocatori di Fortnite si sono trovati di fronte a uno degli eventi più bizzarri dai tempi del Buco Nero, che spense letteralmente il gioco per ore come momento di conclusione del primo capitolo e di inizio del secondo. Anticipato da settimane, l'evento Dispositivo si è tenuto nelle scorse ore all'interno del gioco ed è stato uno spettacolo pirotecnico che in pieno stile Lost ha sollevato parecchi dubbi sulla natura dell'isola di Fortnite modificandone al contempo la geografia, almeno in modo parziale.

Evento Dispositivo di Fortnite, cosa è successo

Tutto è ruotato attorno all'Agenzia, l'edificio centrale nella mappa del gioco, che è finita in pezzi rivelando il fantomatico Dispositivo. I giocatori presenti hanno iniziato a subire sempre meno gli effetti della gravità mentre il Dispositivo emergeva dal terreno e sprigionava scariche contro la tempesta che circonda l'isola. L'azione prolungata del Dispositivo — oltre a lasciare L'Agenzia in macerie — ha rivelato un colpo di scena: la tempesta, una volta respinta, ha infatti rivelato un muro d'acqua; l'isola di Fortnite è risultata infatti sprofondata in una innaturale pozza sotto al livello del mare, con l'acqua che la circonda ora percorribile a nuoto dai giocatori.

Il mistero dei flash

Lo spettacolo è stato inframmezzato da alcuni flash vissuti in prima persona dagli spettatori, che si sono trovati teletrasportati all'interno di un misterioso ufficio con documenti top secret e una inedita versione di Jonesy in giacca e cravatta che irrompe nella stanza e sembra accorgersi della presenza dei giocatori. Con tutta probabilità le sequenze interne all'evento non vanno dunque considerate come dei flashback o dei flashforward, ma vere e proprie visite a un'altra dimensione — temporale o esistenziale — che daranno sicuramente da pensare ai fan del gioco.

Alcuni dei misteri (cosa prenderà il posto dell'Agenzia?) verranno probabilmente svelati con l'avvio della stagione 3, previsto per domani, mercoledì 17 giugno; per scoprire però cos'altro hanno in mente gli sceneggiatori di Epic Games dal punto di vista della trama che sottende l'esperienza di gioco occorrerà probabilmente attendere le prossime stagioni del gioco.