15 Settembre 2017
13:27

Crisis Response, lo strumento di Facebook per aiutare gli utenti coinvolti in disastri e terrorismo

Facebook ha annunciato l’arrivo di un nuovo portale web chiamato Crisis Response, un servizio che rappresenterà lo snodo centrale per tutti gli strumenti di sicurezza messi in atto dal social network con l’obiettivo di aiutare gli utenti coinvolti in disastri o attacchi terroristici.
A cura di Marco Paretti

Facebook ha annunciato l'arrivo di un nuovo portale web chiamato Crisis Response, un servizio che rappresenterà lo snodo centrale per tutti gli strumenti di sicurezza messi in atto dal social network con l'obiettivo di aiutare gli utenti coinvolti in disastri o attacchi terroristici. Principalmente la nuova sezione del social incorporerà il Safety Check, cioè quella funzione che consente agli utenti di far sapere di stare bene agli amici in caso di disastro o attacco. Ma anche il Community Help, per offrire e cercare aiuto, e gli strumenti per avviare raccolte fondi di emergenza.

Facebook continua così il suo impegno nel miglioramento degli strumenti a supporto delle vittime di questi eventi, una strategia avviata nel 2014 con l'introduzione del Safety Check e proseguita negli anni con l'ampliamento della stessa e l'introduzione di altri strumenti utili. Il terremoto in Nepal è stato il primo evento drammatico nel quale il Safety Check ha offerto un importante aiuto agli utenti, mentre gli attacchi a Parigi sono stati il primo caso di utilizzo in seguito ad un attacco terroristico, elemento poi proseguito per tutti gli altri successivi terribili eventi.

Attualmente il Safety Check viene attivato automaticamente dall'algoritmo quando un certo numero di utenti pubblica status riguardanti un disastro e questo viene confermato da una fonte giornalistica o governativa esterna. Inizialmente, invece, erano i dipendenti di Facebook a decidere se attivare o meno la funzione. Senza dubbio, nonostante alcune problematiche e falsi positivi che lo hanno accidentalmente avviato, il Safety Check rappresenta una delle funzioni più importanti e utili del social network, che ora vivrà all'interno di un portale dedicato e ampliato con ancora più risorse potenzialmente fondamentali durante eventi tragici e caotici.

Facebook a quota 2 miliardi di utenti attivi al mese
Facebook a quota 2 miliardi di utenti attivi al mese
Facebook introduce nuovi strumenti per evitare che vi rubino l'immagine del profilo
Facebook introduce nuovi strumenti per evitare che vi rubino l'immagine del profilo
Facebook, come realizzare il video personalizzato per i 2 miliardi di utenti
Facebook, come realizzare il video personalizzato per i 2 miliardi di utenti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni