Da diverse ore sta circolando in rete e su alcune testate un numero apparentemente appartenente alla Protezione Civile di Genova che in questi momenti sta operando in seguito al crollo del ponte Morandi nel capoluogo ligure, ma che in realtà nulla c'entra con le operazioni di salvataggio e rischia solo di creare confusione nei concitati momenti successivi al disastro. Il numero 800 640771 è finito al centro di una grande diffusione sui social e su alcune testate, dove è stato associato alla Protezione Civile attiva a Genova in queste ore. In realtà, però, il numero è quello di una rete TV locale che nulla ha a che vedere con le operazioni di salvataggio.

"In relazione alla tragedia di Genova vedendo girare questo numero 800 640771 ho voluto verificare constatando che non fosse della Protezione Civile come tra l'altro confermato" ha spiegato il giornalista Francesco Russo sui suoi profili social. "Intanto SkyTG24 il TG1 Rai 1 e tanti altri media diffondevano il numero. Bastava verificare. Persone che cercavano di avere informazioni dirette in realtà chiamavano una tv privata e nessuno dei media italiani si è preso un minuto di tempo (tanto mi è costato) per verificare che non era quello esatto. Ma nemmeno a provare la preoccupazione e la paura di tanti genovesi che chiamavano per avere informazioni sui propri cari".

Ma in che modo il numero incriminato è finito al centro della comunicazione riguardante la tragedia di Genova? A quanto pare un'agenzia, dopo il crollo del ponte, ha diffuso il numero indicandolo come numero verde associato alla Protezione Civile di Genova. In realtà, però, il numero non è legato al dipartimento ligure ma ad una rubrica di una televisione locale di Genova, Primo Canale, che sta documentando il crollo del ponte. I contatti ufficiali della Protezione Civile della Liguria possono essere consultati sul sito ufficiale.