4 Gennaio 2021
17:58

Da oggi non puoi più giocare a Farmville

A partire dal 1 gennaio 2021 Farmville non è più disponibile, per un motivo molto semplice: sviluppato utilizzando la tecnologia Flash, il titolo è diventato inutilizzabile nel momento in cui Flash stesso è stato abbandonato dal suo produttore, ovvero con l’arrivo dell’anno nuovo appena iniziato.
A cura di Lorenzo Longhitano

Nella lista di tutto ciò che ci siamo lasciati alle spalle nel 2020 va inserito anche Farmville, il celebre gioco social-gestionale a sfondo agricolo che ormai più di 10 anni fa è esploso su Facebook e ha raggiunto il suo apice proprio sulla piattaforma di Mark Zuckerberg, diventando in pochi mesi un vero e proprio fenomeno culturale. A partire dal 1 gennaio 2021 infatti il titolo non è più disponibile, per un motivo molto semplice: sviluppato utilizzando la tecnologia Flash, è diventato inutilizzabile nel momento in cui Flash stesso è stato abbandonato dal suo produttore, ovvero con l'arrivo dell'anno nuovo.

La fine di Farmville insomma era già scritta: sia dalla multinazionale Adobe, che già anni fa aveva anticipato la volontà di pensionare l'allora utilizzatissimo (ma in declino) Flash, sia dagli sviluppatori del gioco, ovvero la software house californiana Zynga: questi ultimi, decidendo di non procedere a una riscrittura del gioco originale compatibile con tecnologie più recenti, hanno sostanzialmente condannato il titolo all'oblio digitale.

Del resto Farmville non godeva più da tempo della fama che si è meritato il decennio scorso nato nel 2009, il gioco ha superato la cifra di 82 milioni di giocatori attivi in un solo mese, dopo aver attirato in appena sei giorni l'attenzione del primo molione di giocatori. L'ascesa è stata continua e costante per le settimane successive, fino ad attirare sui server di gioco un numero massimo di ben 30 milioni di agricoltori virtuali in un solo giorno. Nel 2013, secondo i dati resi pubblici da Zynga, il totale dei pagamenti effettuati all'interno del gioco ha superato il miliardo di dollari.

La formula di Farmville del resto era perfetta per quel che ai tempi rappresentava Facebook: una piattaforma social sulla quale gli iscritti condividevano qualunque cosa senza troppi problemi: il gioco traeva forza dalle dinamiche social del portale, e Facebook diventava popolare anche per il passaparola legato a Farmville. Da allora però la creatura di Mark Zuckerberg  è cambiata, tra uno scandalo legato alla privacy e una trasformazione sempre più netta in piattaforma di condivisione di contenuti; gli sviluppatori di Farmville hanno cercato di replicare il successo dell'originale senza mai raggiungerlo, ma facendo approdare il gioco su altre piattaforme che ai tempi non erano ancora così diffuse – come gli smartphone.

L'originale, confinato al web e alle pagine del social network, era insomma destinato alla fine. Nel 2021 ha lasciato definitivamente i browser dopo più di 12 anni di carriera.

Da oggi puoi giocare alla demo di PES 2022 (ma solo per poco)
Da oggi puoi giocare alla demo di PES 2022 (ma solo per poco)
Da oggi su Amazon puoi pagare in contanti
Da oggi su Amazon puoi pagare in contanti
Con questa funzione da oggi puoi rispondere alle domande dei follower su TikTok: ecco come
Con questa funzione da oggi puoi rispondere alle domande dei follower su TikTok: ecco come
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni