24 Marzo 2021
09:55

Da oggi puoi comprare una Tesla pagando in Bitcoin: l’annuncio di Elon Musk

Una delle novità più significative dell’annuncio anticipato poche settimane fa è che i pagamenti ricevuti non saranno riconvertiti in moneta a corso legale, ma rimarranno custoditi dall’azienda sotto forma di Bitcoin. Musk ha insomma assicurato che Tesla non farà speculazione sulla ben nota volatilità della criptovaluta.
A cura di Lorenzo Longhitano

Da oggi è possibile pagare una Tesla in criptovaluta. Per la precisione da questo momento le auto elettriche dell'azienda fondata dal miliardario Elon Musk si potranno comprare utilizzando i Bitcoin: lo ha annunciato lo stesso patron del gruppo con un intervento su Twtter, tenendo fede a una promessa fatta pubblicamente ormai più di un mese fa. Nel cinguettio Musk è stato lapidario, ma ha poi elaborato il concetto scendendo in alcuni dettagli importanti su come verranno gestite le transazioni e su come Tesla intenda il nuovo metodo di pagamento.

L'annuncio a febbraio

Era l'inizio di febbraio quando Tesla aveva annunciato di voler puntare forte sulla criptovaluta: il gruppo aveva anticipato che avrebbe presto iniziato ad accettare pagamenti in Bitcoin annunciandovi anche un investimento contestuale di 1,5 miliardi di dollari. Il valore del Bitcoin era già in crescita, spinto anche dalle esternazioni vocali del numero uno di Tesla – tra gli uomini più ricchi del mondo e parecchio seguito su Twitter; con l'annuncio di un investimento sostanzioso da parte di una delle aziende più quotate in borsa, la criptovaluta ha subito un'ulteriore impennata di valore arrivando a toccare quota 43.000 dollari.

I dettagli sui pagamenti in Bitcoin

Le quotazioni del Bitcoin sono parzialmente scese nei giorni successivi, ma nell'ultimo mese hanno ricominciato una risalita che ha portato la criptovaluta a livelli ancora maggiori: oggi un Bitcoin viene scambiato a oltre 47.000 dollari, e i tweet di Musk in materia – anche se in un certo senso attesi – avranno un ulteriore impatto sul suo andamento. I dettagli interessanti dell'annuncio sono due: il primo è che i pagamenti in Bitcoin saranno disponibili anche al di fuori degli Stati Uniti entro la fine dell'anno – rendendo possibile a chiunque nel mondo acquistare una Tesla pagando in criptovaluta.

La novità più significativa è però un'altra, ovvero che i pagamenti ricevuti da Tesla in Bitcoin non saranno riconvertiti in moneta a corso legale ma rimarranno custoditi dall'azienda sotto forma di Bitcoin. Musk ha insomma assicurato che l'azienda non farà speculazione sulla ben nota volatilità della criptovaluta, aspettando ad esempio che il valore aumenti a dismisura prima di liberarsene in massa e incassare milioni in dollari.

Elon Musk tenta di uccidere i Bitcoin: con un tweet ha bruciato 360 miliardi di dollari
Elon Musk tenta di uccidere i Bitcoin: con un tweet ha bruciato 360 miliardi di dollari
Ora puoi giocare a Cyberpunk 2077 anche su una Tesla
Ora puoi giocare a Cyberpunk 2077 anche su una Tesla
Cos'è la criptovaluta Dogecoin e perché Elon Musk la sta promuovendo
Cos'è la criptovaluta Dogecoin e perché Elon Musk la sta promuovendo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni