adobe flash

La data è arrivata: tra pochi giorni Flash non sarà più supportato da Adobe, che in questo modo lascerà di fatto morire uno standard che ha caratterizzato l'esplosione del web come lo conosciamo oggi. Come annunciato diverse settimane fa con l'ultimo aggiornamento rilasciato per il Flash Player, l'azienda si appresta quindi a spegnere definitivamente il suo prodotto il prossimo 31 dicembre, quando terminerà il supporto ufficiale. Tutti i contenuti Flash saranno poi bloccati a partire dal 12 gennaio 2021.

"Vogliamo prenderci un momento per ringraziare tutti i nostri clienti e sviluppatori che hanno utilizzato e creato incredibili contenuti basati su Flash negli ultimi due decenni" si legge in una nota che accompagna l'ultimo aggiornamento. "Siamo orgogliosi che Flash abbia avuto un ruolo cruciale nello sviluppo del web e siamo entusiasti di aiutare a guidare la prossima era delle esperienze digitali". D'altronde Flash era già al termine del suo ciclo vitale da diverso tempo e in particolare dal 2017. In quell'anno Adobe ha annunciato per la prima volta l'arrivo della fine del supporto, anche per lasciare campo libero allo standard HTML5 che di fatto ha sostituito Flash sul web negli ultimi anni.

Con la fine del supporto a Flash e la morte dello standard ormai obsoleto, il cambiamento sarà totalmente indolore per gli utenti. Negli ultimi tre anni tutti i siti si sono adattati alle nuove tecnologie, quindi per gli utenti non cambierà nulla a livello di utilizzo. Chiaramente saranno colpite le vecchie esperienze in Flash, che però potranno essere utilizzate usando un emulatore chiamato Ruffle, lo stesso utilizzato dal portale Internet Archive per preservare oltre 1.000 giochi e animazioni in Flash che hanno rappresentato, soprattutto negli anni '90, la scintilla iniziale del web interattivo che oggi tutti conosciamo.