29 Novembre 2016
14:37

Deseat.me, il sito che elimina la vostra presenza online

Si chiama Deaseat.me ed è un sito web con il quale eliminare definitivamente e in una volta sola tutte le tracce lasciate sul web negli anni.
A cura di Marco Paretti

Negli anni chiunque abbia solcato il web in maniera costante si è sicuramente lasciato alle spalle una miriade di profili inattivi che continuano a far girare il nome del proprietario in maniera incontrollata e generano una quantità elevata di mail inutili, che spesso vanno solo ad intasare la casella di posta di chi non si ricorda più di essersi iscritto a quei servizi diversi anni prima. Uno spam "legalizzato" con il quale ormai abbiamo imparato tutti a convivere, ma che ha una soluzione: si chiama Deseat.me ed è un sito web con il quale eliminare definitivamente e in una volta sola tutte le tracce lasciate sul web negli anni.

Nato in Svezia per mano di Wille Dahlbo e Linus Unnebäck, il portale consente di accedere in un click a tutti gli account sparsi per il web, per poi decidere se cancellarli in un click o mantenerli. La procedura è estremamente semplice: il servizio chiede di loggarsi attraverso il nostro account Google, dal quale riesce a recuperare tutte le informazioni relative ai vari account posseduti per poi presentarceli e metterci davanti ad una scelta. È possibile mantenere attivo l'account, cancellarlo o indicarlo come inesistente (nel caso in cui il software sbagliasse a riportare il sito web).

Dalla nostra prova, effettivamente, sono emersi 177 account legati al nostro nominativo, molti dei quali persi nel dimenticatoio degli anni. La sicurezza di Deseat.me è garantita dal fatto che il software agisce solo in locale e non invia nessun tipo di dato agli sviluppatori, che non ricevono email e password legati agli account che vogliamo cancellare. Inoltre, il servizio sfrutta la sicurezza di Google che non gli consente di accedere ai dati degli utenti. Attualmente Deseat.me funziona solo con gli account Gmail, quindi se utilizzate un'altra mail per iscrivervi ai servizi non potrete utilizzarlo.

eBay, nel quarto trimestre 2016 il sito di aste online supera le attese degli analisti
eBay, nel quarto trimestre 2016 il sito di aste online supera le attese degli analisti
Un ragazzo di 17 anni ha bucato il sito della Funzione Pubblica: 9mila credenziali online
Un ragazzo di 17 anni ha bucato il sito della Funzione Pubblica: 9mila credenziali online
Alibaba, il vino italiano sbarca online anche in Cina per il "nine-nine-wine"
Alibaba, il vino italiano sbarca online anche in Cina per il "nine-nine-wine"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni