Disney ha intenzione di lanciare il suo servizio di streaming, recentemente ne ha annunciato il nome, non proprio difficile da indovinare: Disney Plus. Debutterà negli Stati Uniti verso la fine del 2019. L’offerta prevede diversi prodotti della sua scuderia, con brand cinematografici già ben oliati e acquisiti dall'azienda, come Star Wars e Marvel, con tanto di produzioni inedite.

Un’offerta che i fan di Star Wars e Marvel non potranno rifiutare

Due cavalli di battaglia del nuovo servizio di streaming sembrano pensati per attirare ogni fascia di pubblico, non solo i ragazzini, a partire dal secondo spin off di Star Wars, ambientato in un periodo precedente a quello in cui si volgono le vicende di “Rogue One: A Star Wars Story”, inoltre è stata confermata la già tanto attesa serie “Loki” che vedrà Tom Hiddleston nei panni dell’icona Marvel del cattivo per eccellenza. A tutto questo si aggiungeranno altri progetti come “The Mandalorian” di Jon Favreau e High School Musical.

Disney non sembra temere la concorrenza

La strategia di lancio sembra quindi orientata a fare leva principalmente sui franchise di successo – già esistenti e ben oliati – attirando una certa fascia di pubblico quasi a colpo sicuro. Difficile che i fan di Star Wars e Marvel non ne approfittino. Del resto le entrate al botteghino di “Infinity War” e “The Last Jedi” sono dati di non poco conto, insomma Disney non si butta nel mercato – già piuttosto saturo – dei servizi di streaming a occhi chiusi, né sembra temere più di tanto la concorrenza. Netflix dovrà incassare il colpo, vista la scadenza imminente dell'accordo con la casa cinematografica di Topolino, mentre potrebbe avere a che fare con un concorrente sul mercato che si prospetta ben più pericoloso dei servizi di Amazon (vedasi la serie The Man in the High Castle) e Sky (Now Tv, con la serie Westworld), le quali al di là delle loro produzioni esclusive non riescono ancora a offrire una gamma di serie e film altrettanto aggiornata e variegata. Staremo a vedere come saranno le risposte effettive del pubblico, anche quando Disney Plus approderà in Europa.