27 Aprile 2016
10:44

Dopo l’Ue, anche Getty accusa Google: “Promuove la pirateria fotografica”

Getty, l’agenzia fotografica statunitense, ha accusato Google di favorire la diffusione di immagini protette da diritto d’autore, minacciando in questo modo il suo intero business.
A cura di Marco Paretti

Getty, l'agenzia fotografica statunitense, ha accusato Google di favorire la diffusione di immagini protette da diritto d'autore, minacciando in questo modo il suo intero business. Oggi l'azienda depositerà un'accusa formale all'Antitrust europeo, andando a creare ulteriori guai legali al colosso di Mountain View. In Europa, infatti, Google è già al centro di un'indagine per abuso di posizione dominante per quanto riguarda diversi suoi servizi, compresi il motore di ricerca e il sistema operativo Android. A questa battaglia ora Big G dovrà aggiungere quella con Getty, anch'essa focalizzata sui risultati di ricerca che, secondo l'azienda, mostrano e permettono di scaricare immagini coperte da diritto d'autore.

Secondo Getty, Google promuoverebbe la pirateria inserendo le fotografie presenti a pagamento sul sito dell'agenzia all'interno dei risultati di ricerca, rendendole disponibili per il download in forma gratuita. Il modo in cui le immagini vengono rese visualizzabili su Google, spiega Getty, scoraggia gli utenti dal recarsi sul sito dell'agenzia, dove le foto vengono vendute. Fino al 2013 le immagini venivano mostrate a risoluzione ridotta, ma ora i risultati includono le versioni in alta definizione; la modifica avrebbe portato ad un crollo delle visite al sito di Getty.

Le due realtà si danno battaglia su questa tematica da ormai tre anni, cioè da quando il motore di ricerca ha modificato la visualizzazione dei suoi risultati di ricerca. Al tempo Google ha offerto a Getty due soluzioni: accettare il nuovo formato o decidere di eliminare completamente i suoi contenuti dalla sezione immagini di Big G. Per questo Getty sostiene che Google stia abusando della sua posizione dominante e chiede ad altri fotografi di unirsi alla causa. "Rappresentiamo oltre 200.000 fotogiornalisti, creatori di contenuti e artisti in tutto il mondo che si affidano a noi per ottenere un compenso per il loro lavoro" ha spiegato Yoko Miyashita di Getty. "Il comportamento di Google non influisce solo sui nostri contributori, ma anche sulle vite degli artisti presenti e futuri".

Google, dal motore di ricerca a YouTube: ecco come si combatte la pirateria
Google, dal motore di ricerca a YouTube: ecco come si combatte la pirateria
L’Unione Europea accusa Google: “Con Android impone le proprie app”
L’Unione Europea accusa Google: “Con Android impone le proprie app”
Google ancora nel mirino dell'Ue per abuso di posizione dominante
Google ancora nel mirino dell'Ue per abuso di posizione dominante
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni