Opinioni
16 Ottobre 2015
18:00

Dridex, il malware che ruba i dati bancari arriva in Europa

Si chiama Dridex ed è un malware in grado di spiare il nostro computer alla ricerca dei dati d’accesso dei nostri account bancari. La minaccia, ormai giunta anche in Europa, consente agli hacker di infettare un PC attraverso una email per poi prenderne possesso e spiare tutte le operazioni effettuate dagli utenti.
A cura di Marco Paretti

Si chiama Dridex ed è un malware in grado di spiare il nostro computer alla ricerca dei dati d'accesso dei nostri account bancari. La minaccia, ormai giunta anche in Europa, consente agli hacker di infettare un PC attraverso una email per poi prenderne possesso e spiare tutte le operazioni effettuate dagli utenti. Il software è in grado di scaricare e avviare programmi, spiare il traffico web e scattare screenshot dello schermo. L'obiettivo principale del malware è quello di rubare informazioni che possano fornire agli hacker l'accesso all'account bancario delle vittime.

Secondo la National Crime Agency, oltre 20 milioni di sterline sono state sottratte dagli hacker, 10 milioni dei quali attraverso attacchi a reti domestiche. Gli obiettivi principali di Dridex, infatti, sembrano essere le piccole e medie imprese piuttosto che i singoli individui; multinazionali, aziende e persino scuole sono finite nel mirino degli hacker. La diffusione è talmente ampia che, secondo gli esperti, è difficile trovare un'azienda che non sia stata colpita dal malware. I responsabili della sua creazione sono stati individuati e arrestati lo scorso novembre, mentre la rete sulla quale si appoggiava è stata smantellata la scorsa settimana da alcuni esperti informatici di Dell che hanno ricevuto l'autorizzazione ad hackerare gli hacker durante i primi mesi dell'anno.

Il software, però, esiste ancora e, avvertono i ricercatori, potrebbe essere utilizzato da altri hacker indipendentemente dalla rete smantellata dai tecnici di Dell. I consigli per proteggersi da Dridex sono quindi quelli classici quando si parla di malware: un antivirus aggiornato – soprattutto se siete utenti Windows – e grande attenzione quando si apre una mail. Il malware richiede infatti che gli utenti aprano il file allegato, che in questi casi è spesso camuffato da file Word o Excel, per poter avviare la procedura di infezione.

KeyRider, il virus degli iPhone che ha rubato i dati di 225 mila account
KeyRider, il virus degli iPhone che ha rubato i dati di 225 mila account
Antivirus Android: come rimuovere l'app Flashlight, i malware e i virus
Antivirus Android: come rimuovere l'app Flashlight, i malware e i virus
11.466 di Tecnologia Fanpage
Adult Player, attenzione all'app per vedere video porno su Android: è un virus
Adult Player, attenzione all'app per vedere video porno su Android: è un virus
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni