È morto Isamu Akasaki, premio Nobel nel 2014 e fisico che per primo ha inventato il LED a luce blu, un'evoluzione dei LED a luce rossa e verde che ha rivoluzionato l'applicazione della tecnologia e lo sviluppo di sorgenti di luce bianca luminose ed economiche. Akasaki, che per l'invenzione ha vinto il Nobel per la Fisica, è morto a 92 anni a causa di una polmonite, come comunicato dalla Meijo University, dove il fisico insegnava.

Nato nella prefettura di Kagoshima, Akasaki si è laureato all'Università di Kyoto nel 1952 prima di iniziare a lavorare per la Matsushita Electric Industrial, l'attuale Panasonic. Nel 1981 ha iniziato a insegnare presso la Nagoya University, mentre nel 2014 ha vinto il Premio Nobel per la Fisica con i colleghi Hiroshi Amano e Shuji Nakamura: il riconoscimento è arrivato proprio grazie all'invenzione del LED a luce blu nel 1989, quando i tre fisici sono riusciti a produrre i primi diodi in grado di emettere luce blu utilizzando nitruro di gallio dopato con magnesio.

L'invenzione ha aperto le porte all'attuale tecnologia a LED: unito ai LED rossi e verdi, inventati trent'anni prima, il nuovo LED a luce blu ha consentito di realizzare una fonte luminosa in grado di generare luce bianca continua. È quella che utilizziamo nel flash del nostro smartphone, oppure nei fari delle macchine di ultima generazione. Ma anche nella nostre case, dove i LED hanno preso sempre più piede nell'illuminazione degli spazi interni. Non è un caso che l'ultimo ad essere stato sviluppato sia proprio il LED a luce blu: realizzare quelli rossi e verdi è stato facile, mentre per la variante blu il problema è stato trovare un materiale in grado di portare il risultato desiderato. Da qui l'idea rivoluzionaria di Akasaki, Amano e Nakamura di utilizzare cristalli di nitruro di gallio per ottenere una luce alla giusta frequenza. Nel 1997 il Governo giapponese ha inoltre onorato Akasaki con la Medaglia d'onore con nastro viola, conferita a quanti abbiano raggiunto una notevole esperienza in invenzioni e scoperte nel campo della scienza e della tecnologia.