Nel corso degli ultimi anni i rilasci degli iPhone che non appartengono alla serie principale hanno sempre sollevato una forte curiosità riguardante il loro nome. Dall'iPhone 5C all'iPhone SE, gli utenti si sono spesso chiesti cosa significassero quelle sigle scelte da Apple. Lo stesso succede quest'anno con il lancio dell'iPhone XR parallelo a quello dell'iPhone XS, che però mantiene semplicemente la nomenclatura delle annate "dispari" dedicate al miglioramento delle prestazioni. Questa volta, però, il mistero sembra avere risvolti ben più chiari: il nome del nuovo iPhone avrebbe un significato "sportivo".

A svelarlo è stato Phil Schiller, responsabile del marketing di Apple, durante un'intervista rilasciata ad Engadget. "Mi piacciono le macchine e le cose che vanno veloci" ha spiegato Schiller. "E le lettere ‘R' e ‘S' vengono utilizzate per tutte le macchine davvero speciali". Il riferimento è a veicoli come le Porsche, le Mercedes Benz o le Audi, che all'interno del loro parco macchine possiedono diversi modelli caratterizzati dalle lettere R e S. XR non avrebbe quindi un vero e proprio significato – non rimandando ad una parola – ma sarebbe stato scelto per sottolineare l'esclusività del nuovo telefono.

A dire il vero, però, non sempre è stato così: la spiegazione riguarda anche la dicitura "S", che in passato lo stesso Schiller aveva descritto come abbreviazione della parola "speed", velocità. Ma la confusione prosegue ormai da diverso tempo: all'uscita dell'iPhone 4S Tim Cook aveva spiegato che la S era riferita a Siri, l'assistente virtuale della mela. Le spiegazioni si sono poi interrotte a partire dall'iPhone 5S e 5C, per poi riprendere con l'iPhone SE, il cui nome significa "Special Edition", edizione speciale. E infine, appunto, con i nuovi iPhone XS e XR, visti come speciali macchine da corsa.