In un momento in cui si parla molto di robot e di come questi in un prossimo futuro svolgeranno tutta una serie di lavori, ecco che dalla California arriva Flippy, il primo robot che preparerà panini all'interno di un fast food. Il robot verrà inserito all'interno di una catena di fast food, CaliBurger, per iniziare ad introdurlo nel processo di preparazione degli hamburger, quello più "caldo". Il robot è nato dalla collaborazione tra la catena californiana e Miso Robotics, azienda specializzata in robotica.

Flippy in pratica è un braccio meccanizzato che ha nel "cervello" anche tecnologie di intelligenza artificiale e ha come compito quello di stare vicino alla friggitrice e ai fornelli, i punti generalmente più impegnativi e pericolosi in un fast food. L'idea è quella di, sostiene Miso Robotics in un comunicato, aiutare il ristorante a migliorare in termini di qualità dei prodotti serviti e in termini di sicurezza. Una volta finita la fase sperimentale a Pasadena, Flippy arriverà in altri 50 locali della catena entro i prossimi due anni. Il robot utilizza fotocamere, sensori e un software di apprendimento automatico per localizzare gli ingredienti in una cucina senza aver bisogno di essere riconfigurato ogni volta.

Il robot Flippy non si limita solo a posizionare gli hamburger sulla piastra, ma ne controlla la temperatura e il livello di cottura. Quando la carne è quasi pronta "avvisa" un cuoco umano che prepara insalata, formaggio, salse e ogni altro ingrediente per farcire il panino. Miso Robotics spiega che il robot Flippy può essere usato anche per svolgere altri compiti in cucina, dalla frittura delle patatine al taglio delle verdure, all'impiattamento. In questo caso, sottolinea l'azienda nel comunicato, il robot non sostituirà del tutto l'uomo ma è progettato per lavorare con lo staff in carne e ossa.