Ancora più in anticipo rispetto all'anno scorso, la coreana Samsung ha svelato al mondo i suoi ultimi smartphone delle linea Galaxy S, ovvero Samsung Galaxy S21 5G, Galaxy S21+ 5G e Galaxy S21 Ultra 5G. La presentazione è avvenuta nel contesto di un evento dedicato a numerose novità tecnologiche annunciate dal gruppo, del quale però i tre smartphone rappresentano sicuramente la novità più attesa.

Le novità di Galaxy S21 5G e Galaxy S21+ 5G

Le novità dei tre dispositivi annunciati sono numerose, a cominciare dal design che offre colorazioni nuove e che riserva uno spazio di primo piano al comparto fotografico. Il più piccolo Samsung Galaxy S21 5G è basato su un display da 6,2 pollici più compatto e semplice da maneggiare e una batteria da 4000 mAh; la versione plus è più ingombrante ma vanta un più ampio schermo da 6,7 pollici e una batteria da 4800 mAh che assicurerà più autonomia al dispositivo. Entrambi i gadget sono basati però sulla stessa tipologia di schermo — un amoled full HD con foro frontale per la fotocamera anteriore e frequenza di aggiornamento a 120 Hz — e soprattutto sulle medesime specifiche tecniche.

Alla base dei due telefoni ci sono gli ultimi e più potenti processori Exynos e Snapdragon realizzati da Samsung e Qualcomm e spinti da 8 GB di RAM; il software è invece la personalizzazione Samsung del sistema operativo Android 11. Il comparto fotografico posteriore è composto da tre unità distinte: un obbiettivo principale da 12 Mpixel con stabilizzazione ottica, f/1.8 e fotodiodi da 1,8µm; un grandangolo con sensore da 10 Mpixel e lente f/2.2 con angolo di visione da 120 gradi; un teleobbiettivo basato su un sensore da 64 Mpixel stabilizzato otticamente e capace di zoom ibridi 3X.

Tra le caratteristiche secondarie figurano anche ricarica rapida, wireless e inversa, lettore di impronte digitali sottoschermo, certificazione di impermeabilità IP68 e soprattutto connettività 5G. La versione base dello smartphone avrà un prezzo di partenza di 879 euro per la configurazione da 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, mentre la versione con il doppio della memoria dedicata allo stoccaggio costerà invece 929 euro. I prezzi di Samsung Galaxy S21+ 5G saranno invece di 1.079 e 1.129 euro.

Cos'ha in più Galaxy S21 Ultra 5G

Pur condividendone il design e alcune delle caratteristiche principali, la versione Ultra del telefono si differenzia in modo più netto dalle altre due. Il display ad esempio è una unità da 6,8 pollici di diagonale, sempre con foro anteriore per la fotocamera ma con doppia curvatura laterale, frequenza di aggiornamento adattiva (utile per il risparmio energetico) e risoluzione da 3200 x 1440 pixel; la capienza della batteria arriva invece a 5000 mAh.

Anche il comparto fotografico di Galaxy S21 Ultra 5G  è più evoluto: la fotocamera frontale qui è una unità da ben 40 Mpixel, mentre sul retro albergano 4 sensori: un obbiettivo principale da 108 Mpixel stabilizzato otticamente e con lente f/1.8, un grandangolo da 12 Mpixel con angolo di visione da 120 gradi, un teleobbiettivo con stabilizzazione ottica da 10 Mpixel capace di zoom 3X, e una unità periscopica che permette uno zoom ottico 10X, sempre con stabilizzazione ottica.

Il prezzo da pagare per queste caratteristiche si fa notare nel listino: la versione base di S21 Ultra 5G con 12 GB di RAM e 128 GB di memoria per lo stoccaggio costerà 1.279 euro; con 256 GB di memoria il prezzo sale a 1.329, mentre la versione full optional da 16 GB di RAM e mezzo terabyte di memoria arriva a 1.459 euro.

I nuovi auricolari Galaxy Buds Pro e Galaxy SmartTag

Nel corso dell'evento sono stati svelati anche gli auricolari true wireless Galaxy Buds Pro, proposti al prezzo di 229 euro. Ciascuno dei due auricolari è basato su un doppio due driver, uno da 11 millimetri dedicato ai bassi e uno da 6,5 millimetri per le frequenze più alte. I tre microfoni interni fanno in modo che il sistema di cancellazione attiva del rumore funzioni sia nella riproduzione della musica che nelle conversazioni, la connettività è compatibile con lo standard bluetooth 5.0 e le batterie garantiscono un'autonomia di 4 o 5 ore in chiamata (con cancellazione del rumore attiva o spenta) che diventa rispettivamente di 14,5 e 17,5 ore con l'utilizzo della batteria integrata nella custodia.

Ultima tra le novità presentate è il localizzatore bluetooth Galaxy SmartTag, che si può legare a qualunque oggetto di valore per non perderlo mai di vista. Proposto al prezzo di 34,90 euro, è basato su tecnologie bluetooth e Ultrawide Band che permettono di individuarlo anche se nascosto all'interno della stanza utilizzando riproduzioni sonore e la realtà aumentata. Per utilizzarlo sarà necessario integrarlo con il servizio SmartThings Find all'interno dell'app SmartThings che il produttore utilizza per la gestione dei suoi dispositivi connessi.