Opinioni
21 Febbraio 2018
10:44

Ecco il primo schermo di pelle per “indossare” lo smartphone

Sottilissima ed elastica, proprio come la nostra pelle. Solo che, al posto di essere normale tessuto cutaneo, questa mostra dati vitali come pressione e pulsazioni.
A cura di Marco Paretti

Sottilissima ed elastica, proprio come la nostra pelle. Solo che, al posto di essere normale tessuto cutaneo, questa mostra dati vitali come pressione e pulsazioni. È lo schermo in pelle elettronica realizzato dai ricercatori dell'università di Tokyo e presentato all'Associazione americana per il progresso nella scienza ad Austin. Si tratta dell'evoluzione di una tecnologia già utilizzata per analizzare valori come la temperatura corporea, la pressione e le proprietà dei muscoli, ma che ora è in grado di registrare e mostrare le onde di un elettrocardiogramma.

L'elemento interessante di questo dispositivo è che rende più semplice e immediata l'analisi e la lettura di questi dati, un fattore importante soprattutto quando si tratta di persone con scarsa mobilità o anziani, alle quali è quindi possibile applicare lo schermo sulla pelle e poi ricevere le informazioni sul computer o sullo smartphone del medico. Il particolare display è poi in grado di mostrare diverse informazioni o simboli: il suo sviluppatore, Takao Someya, ha mostrato elementi come le onde di un elettrocardiogramma, immagini e numeri.

Lo schermo è composto da piccoli LED in grado di illuminarsi a comando, andando a creare forme e lettere. Il tutto è montato su un circuito elastico posizionato su uno strato di gomma. Grazie a questa impostazione il display è in grado di allungarsi fino al 45 percento della sua normale dimensione e risulta estremamente resistente. Il prodotto, che tra le caratteristiche più promettenti ha quello di poter essere indossato a lungo senza provocare irritazioni, potrebbe raggiungere il mercato entro i prossimi tre anni, come sperato dall'azienda giapponese di tecnologie di stampa che ha lavorato insieme agli sviluppatori per la creazione dell'inusuale schermo di pelle elettronica.

Giornalista dal 2002 specializzato in nuove tecnologie, intrattenimento digitale e social media, con esperienze nella cronaca, nella produzione cinematografica e nella conduzione radiofonica. Caposervizio Innovazione di Fanpage.it.
Ecco il primo smartphone con sensore per le impronte digitali sotto lo schermo
Ecco il primo smartphone con sensore per le impronte digitali sotto lo schermo
Nel 2019 gli smartphone potrebbero avere lo schermo di diamante
Nel 2019 gli smartphone potrebbero avere lo schermo di diamante
Non chiamatelo
Non chiamatelo "secondo schermo": ormai Sanremo è social e si segue sullo smartphone
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni