Ormai il suo arrivo era certo, così come lo era il suo nome. Ed infatti ora è ufficiale: Mark Zuckerberg ha annunciato Portal, il nuovo dispositivo di Facebook dedicato alle videochiamate. Si tratta di una sorta di schermo intelligente dotato di videocamera e microfono da posizionare nella propria abitazione: l'azienda di Menlo Park ha annunciato due versioni, Portal e Portal Plus, differenziate dalle loro dimensioni. I nuovi dispositivi rappresentano peraltro i primi device prodotti da Facebook e caratterizzati dal suo brand, una novità per un'azienda finora dedicata principalmente al software (a parte, ovviamente, le realtà acquisite come Oculus).

L'obiettivo di Portal è semplice: consentire di effettuare videochiamate tra i possessori dei nuovi dispositivi o tra utenti di Facebook e Messenger. Portal è in grado di riprodurre musica su Spotify e Pandora e di trasmettere in streaming i video presenti sul social network. Non è però possibile sfogliare Facebook dai nuovi dispositivi. Portal è dotato di una videocamera grandangolare in grado di rilevare le persone all'interno della stanza e seguirne i movimenti, in modo da non perdere mai di vista l'utilizzatore durante una videochiamata: se rileva più persone manterrà un'inquadratura larga, mentre in caso di singolo utente zoomerà sul suo volto.

Quando non vengono effettuate videochiamate, Portal mostrerà le fotografie pubblicate da voi o dai vostri amici su Facebook, ma solo se appartengono ad album che avere selezionato o in cui siete taggati. Infine, il dispositivo supporta Alexa, l'assistente virtuale di Amazon e dovrebbe supportare Google Assistant più avanti nel tempo. "La privacy è un elemento importante di Portal. Il dispositivo è dotato di una cover fisica per la videocamera e un pulsante per spegnere videocamera e microfono" ha spiegato Zuckerberg sul suo profilo. "Non ascoltiamo né vediamo i contenuti delle vostre chiamate in nessun modo. Le chiamate sono sempre completamente private". Una precisazione doverosa, anche visto che il rilascio di Portal è stato probabilmente posticipato in seguito allo scoppio dello scandalo di Cambridge Analytica. Portal sarà disponibile da Novembre al costo di 199 dollari per la versione base e 349 dollari per Portal Plus.