Il social network di Mark Zuckerberg ha da poche ore implementato una serie di novità all'interno del motore di ricerca di Facebook. Grazie ad alcune modifiche effettuate dagli sviluppatori di Menlo Park, a partire dalla giornata di oggi il motore di ricerca interno alla piattaforma di Zuckerberg consentirà di effettuare ricerche su tutti gli oltre 3 trilioni di messaggi pubblicati dagli utenti su Facebook.

Tutti gli aggiornamenti di stato pubblicati sul social network saranno quindi indicizzati all'interno del motore di ricerca di Facebook. Ogni giorno su Facebook vengono effettuate più di 1,5 miliardi di ricerche tramite il box interno al social network e per questo motivo i vertici della piattaforma hanno pensato di migliorare la ricerca consentendo a tutti gli utenti di trovare tutti i post condivisi dai propri contatti su Facebook. Come avviene già da tempo all'interno del social network di microblogging Twitter, dunque, a partire da oggi anche Facebook consentirà di ricercare tutti gli argomenti di cui si sta parlando all'interno del social network in tempo reale.

Il motore di ricerca di Facebook è ora molto più preciso rispetto al passato, tutti gli aggiornamenti di stato condivisi con livello di privacy "Pubblica" saranno indicizzati all'interno delle serp di ricerca di Facebook, i post privati invece continueranno a non essere disponibili all'interno delle ricerche. Il rollout della nuova ricerca di Facebook è iniziato questa mattina e al momento risulta disponibile solo per gli utenti che hanno impostato il social network in lingua inglese. Entro i prossimi giorni il nuovo motore di ricerca di Facebook verrà esteso a tutti gli utenti che utilizzano la piattaforma tramite le applicazioni per smartphone Android e iOS.