100 CONDIVISIONI
18 Maggio 2016
12:22

Facebook, “condividi per evitare l’eliminazione dell’account”: attenzione alla bufala

A poche ore dai problemi di connessione riscontrati dal social network Facebook nel corso della giornata di ieri, sulla piattaforma di Mark Zuckerberg è tornata a girare una vecchia catena di Sant’Antonio.
A cura di Matteo Acitelli
100 CONDIVISIONI

A poche ore dai problemi di connessione riscontrati dal social network Facebook nel corso della giornata di ieri, sulla piattaforma di Mark Zuckerberg è tornata a girare una vecchia catena di Sant'Antonio. A diffondere la notizia la Pagina Facebook "Una vita da social" che nella giornata di ieri ha condiviso un post per informare tutti gli utenti di questa bufala, vista in azione per la prima volta nel 2010. Stando al messaggio, che da qualche giorno gira su migliaia di bacheche e gruppi, "Facebook è ormai pieno di utenti".

Per questo motivo il messaggio virale invita tutte le persone iscritti alla piattaforma ad inviare il messaggio ad altri 15 contatti per dimostrare al team del social network che l'account è ancora utilizzato, così da evitare l'eliminazione permanente del profilo. Ovviamente si tratta solo di una catena di Sant'Antonio che non ha nulla a che fare con l'azienda di Menlo Park. L'invio del messaggio a 15 amici Facebook non porta infatti alcun beneficio se non quello di diffondere, senza motivo, la bufala. Ecco il testo completo della bufala Facebook:

"Il fondatore di Facebook Mark Zucher ha detto: Attenzione: a tutti gli utenti di Facebook: facebook è ormai pieno di utenti. Molti utenti si sono lamentati che Facebook stia diventando molto lento. La ragione di ciò è che ci sono troppi utenti di Facebook che non sono attivi. Manderanno questo messaggio a tutti gli utenti, per vedere se gli utenti sono attivi o meno. Se sei un utente attivo per favore invia questo messaggio ad altri 15 tuoi amici, usando Copia/Incolla, per mostrare che sei attivo. Coloro che non invieranno questo messaggio entro 2 settimane,si vedranno il proprio account cancellato senza alcuna esitazione per creare nuovo spazio."

Stando al messaggio virale su Facebook, il fondatore del social network si chiama Mark Zucher, questo rappresenta uno dei tanti fattori che dovrebbe insospettire gli utenti prima di condividere il post. Il CEO del social network infatti non si chiama Zucher ma Zuckerberg. Inoltre va sottolineato che i problemi di connessione riscontrati dal social network Facebook e Instagram nelle ultime ore non hanno nulla a che fare con il numero di utenti iscritti, il team al lavoro presso gli uffici di Menlo Park è costantemente attivo per offrire sempre più servizi e novità agli utenti ed ovviamente, visti i numerosi dati che deve caricare ogni minuto, può capitare che ogni tanto si verificano problemi.

100 CONDIVISIONI
Facebook, attenzione alla bufala: "Stanno piratando e duplicando gli account"
Facebook, attenzione alla bufala: "Stanno piratando e duplicando gli account"
Le sette cose da fare quando si crea un account su Facebook
Le sette cose da fare quando si crea un account su Facebook
Se credi alle bufale che girano su Facebook, ti meriti la chiusura dell'account
Se credi alle bufale che girano su Facebook, ti meriti la chiusura dell'account
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni