Il team di Facebook ha da poche ore annunciato una modifica all'algoritmo che gestisce il News Feed del popolare social network. Come riportato sul blog ufficiale del colosso di Menlo Park, a partire dalla giornata di oggi Facebook ha attivato una nuova verifica per le notizie condivise sulla piattaforma, riducendo la visibilità dei post che fanno uso del clickbait, la tecnica utilizzata da diversi editori per attirare il maggior numero di visitatori grazie all'utilizzo di titoli ad effetto, spesso ingannevoli.

In passato l'azienda di proprietà di Mark Zuckerberg ha già introdotto modifiche all'algoritmo per combattere questo fenomeno ma nelle ultime ore ha deciso di rimettere mano al News Feed per aumentare l'efficacia di questo sistema per individuare con maggiore precisione i post di clickbait che perderanno visibilità all'interno della homepage di Facebook. Le modifiche apportate nelle ultime ore all'algoritmo del social network sono in grado di analizzare i singoli post e non solamente i domini e le Pagine che hanno condiviso il link. Inoltre ora l'algoritmo di Facebook è in grado di analizzare i titoli delle notizie sospette per verificare se contiene informazioni esagerate rispetto a quanto riportato.

Tutti i post etichettati come clickbait perderanno dunque posizioni all’interno del News Feed, limitando i click da parte degli utenti. Ancora una volta dunque il team di Zuckerberg dimostra la volontà di eliminare dal social network le fake news, una campagna che l'azienda sta portando avanti con grande determinazione fin dalle accuse di aver favorito l’elezione dell'attuale Presidente degli Stati Uniti Donal Trump grazie alle numerose bufale apparse in Rete ed in particolar modo su Facebook nelle settimane antecedenti il voto.