facebook garante privacy

Facebook, Instagram e WhatsApp senza immagini: è così che si stanno presentando davanti agli occhi degli utenti di mezzo mondo le tre piattaforme di condivisione in questi minuti. A causa di non ancora precisati problemi alla sistema di stoccaggio delle immagini che i tre siti hanno in comune, i social network e la piattaforma di messaggistica risultano attualmente utilizzabili e navigabili dalla maggior parte delle persone, ma le foto che ospitano non vengono visualizzate correttamente, sia dal browser che dalle relative app, dando in alcuni casi come risultato le semplici descrizioni delle immagini generate automaticamente dagli algoritmi di intelligenza artificiale del gruppo.

Facebook e Instagram down: cosa succede

La casa madre Facebook non è ancora intervenuta sulla questione con un aggioramento ufficiale, ma Su downdetector.com il problema sembra interessare diverse parti del mondo, in particolare Stati Uniti, Europa, Brasile e Giappone. In Italia le segnalazioni emerse sul portale o su Twitter sono già molte e costantemente in aumento: gli utenti colpiti lamentano tutti la sparizione delle immagini dalle pagine e in alcuni casi l'impossibilità di effettuare la procedura di autenticazione all'app o al sito. I disagi maggiori in ogni caso sono provocati dall'impossibilità di caricare il materiale grafico, che sta stravolgendo l'aspetto di Facebook ma soprattutto rendendo inutilizzabile Instagram, il cui senso di esistere è proprio la condivisione delle immagini.

Disagi anche su WhatsApp

Le segnalazioni non si limitano a Facebook e Instagram però. Stando ad alcuni utenti anche WhatsApp — terza grande piattaforma di proprietà del gruppo che con gli altri due social condivide l'infrastruttura tecnica — ha iniziato da poco a soffrire degli stessi problemi. Si parla sempre di immagini che faticano a caricarsi, anche se in questo caso il problema riguarda generalmente solo quelle scambiate dopo l'inizio del malfunzionamento. Il motivo per cui le foto già inviate in precedenza si caricano senza problemi è che anziché doverle recuperare online (dove ci sono problemi) l'app le carica dalla memoria del telefono dove erano già state salvate all'arrivo. In ogni caso i problemi legati a WhatsApp sembrano comunque i più sentiti dalla comunità del web almeno stando a Twitter, dove l'hashtag #WhatsAppDown è entrato velocemente tra le tendenze superando per numero di interventi anche quello legato a Instagram, #InstagramDown.