Come ampiamente previsto, sui social in queste ore si sta diffondendo parecchia disinformazione sull'esito delle elezioni statunitensi che si sono tenute il 3 novembre. I voti sono ancora in fase di conteggio, mentre sono ormai giorni che l'attuale presidente Donald Trump sta dichiarando di aver già conquistato un secondo mandato. Per prevenire confusione tra gli elettori, il gruppo Facebook ha annunciato in queste ore che annuncerà il probabile vincitore delle elezioni non appena sarà noto, attraverso un sistema inequivocabile: una serie di notifiche che appariranno in primo piano all'interno dei due social del gruppo, ovvero Facebook e Instagram.

Come saranno gli annunci

L'azienda ha fornito un esempio dell'aspetto che assumeranno le notifiche in questione. Si tratterà di banner di dimensioni generose che saranno impossibili da non notare e che occuperanno la parte iniziale del feed delle notizie che rappresenta la pagina iniziale delle due app; il titolo in grassetto reciterà: "C'è una proiezione ufficiale sul vincitore delle elezioni", seguita dal nome del candidato, dalle fonti giornalistiche sulle quali si basano i dati e sull'orario dell'aggiornamento di questi ultimi.

Le basi dei calcoli

Come avviene anche nel nostro Paese, man mano che ci si avvicina al termine dello spoglio le proiezioni ufficiali sui vincitori nei vari Stati si fanno sempre più accurate; è su questi dati che anche ora diverse testate e agenzie di stampa stanno effettuando i loro calcoli. Il sistema nasconde comunque un margine di errore ma rappresenta una soluzione di compromesso tra la precisione delle previsioni e la velocità degli aggiornamenti. Le notifiche di Facebook e Instagram saranno a loro volta basate sulle decisioni prese da Reuters, ABC News, CBS News, Fox News, NBC News, CNN, e The Associated Press.

Le altre misure

È difficile che le nuove notifiche appena annunciate appaiano sugli smartphone di tutti gli utenti del mondo. La novità sembra pensata per gli utenti statunitensi, che più corrono il rischio di cadere vittima di attestazioni anticipate e disinformazione. Per questo motivo Facebook ha anche deciso di apporre sotto tutti i post pubblicati da entrambi i candidati presidenziali un link al suo Centro informazioni sul voto — la sezione del social dedicata all'appuntamento del 3 novembre accessibile dagli utenti di tutto il mondo a questo indirizzo.